Bambini, più incidenti a casa che fuori

di Valentina Cervelli 2

Ogni mamma si preoccupa della salute dei suoi bambini. Tutto ciò ovviamente trova espressione nella paura che le stesse hanno che i loro figli possono subire infortuni mentre sono fuori casa o giocano con gli altri minori. La statistica insegna però che, la maggior parte degli incidenti, avvengono quando i bambini si trovano in casa.

A raccontarcelo sono i dati prelevati annualmente dai nosocomi italiani .Questo accade perché i bambini in crescita hanno una naturale voglia di esplorare il mondo che li circonda, toccare oggetti ed in alcuni casi, quando sono molto piccoli, portarli alla bocca o inserirli negli orifizi del loro corpo che trovano a portata di mano.

La situazione è chiara: ogni anno si contano migliaia di incidenti domestici riguardanti bambini. Le precauzioni da prendere sono semplici e riguardano semplicemente la necessità di limitare le fonti di pericolo ai quali bambini possono venire sottoposti.

Queste all’interno di una casa possono essere davvero tante: il detersivo lasciato sul tavolo, le prese di corrente non adeguatamente protette, una pentola che bolle sul fuoco mentre il bambino si trova a gattonare in cucina. Ovviamente i pericoli aumentano con l’aumentare dell’età del bambino e con la sua mobilità: per tale motivo è necessario togliere dal raggio d’azione dello stesso qualsiasi cosa possa attirarlo in senso negativo.

Secondo i pediatri almeno il 60% degli incidenti che accadono in casa ai bambini potrebbero essere evitati semplicemente prendendo piccole misure preventive. Scopriamole insieme.

Per evitare i soffocamenti basta evitare di lasciare minuterie e materiali molto piccoli sparsi per la casa ad altezza di bambino: altrimenti sarà naturale per lui tentare di acchiapparli e portarli a bocca. Per evitare scivoloni e cadute, se si è in bagno, per esempio,basta utilizzare tappeti antiscivolo. Non sarebbe male distribuirli in tutta casa:  il bambino attutirebbe eventuali cadute, evitando danni gravi.

Se si parla dei neonati, ovviamente è d’obbligo non allontanarsi dal fasciatoio nemmeno per un istante: è impossibile infatti stabilire quali potranno essere i movimenti di un bambino così piccolo. È necessario inoltre tenere lontani specchi, oggetti taglienti, e tutti quegli oggetti appuntiti che potrebbero attirare l’attenzione del bambino.

Si tratta di piccoli gesti che possono portare ad evitare grandi tragedie.

Articoli correlati:

Incidenti: bambino inghiotte una lampadina: salvo

Incidenti da bagno in costante aumento

Fonte: La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>