Natale 2010: giocattoli sicuri, selezionati e sostenibili

di Valentina Cervelli 0

Il Natale si avvicina, ed i nostri bambini come sempre ci chiederanno un mare di regali. O meglio, li chiederanno a Babbo Natale. Per un anno, oltre che sulla bellezza del gioco e la sua attrattiva, concentriamoci sulla loro sicurezza. Il motto deve essere: sicuri, selezionati e sostenibili.

L’Ospedale pediatrico del Bambin Gesù di Roma ha reso noti i dati del pronto soccorso registrati tra il 15 novembre 2009 e il 7 gennaio 2010, periodo considerabile festivo dal punto di vista delle emergenze.

In totale sono stati registrati 6.616 accessi. Rispetto all’anno precedente è stato archiviato un decremento del  22,3%, sinonimo di una diminuzione del numero degli incidenti domestici occorsi ne momenti di gioco del bambino.

Dati che fanno ben sperare, anche se entrando nello specifico dei dati raccolti dal Dipartimento di Emergenza e Accettazione del Bambino Gesù , si può notare come una buona percentuale degli incidenti, almeno il 4,2%, sia rappresentato da traumi e ferite derivanti da giocattoli non adatti ai minori. Tra le problematiche più diffuse, le cadute in casa da skate o pattini, le ferite causate da giocattoli rotti, piccole scosse elettriche ed ustioni derivanti da congegni elettronici. E per i più piccoli, ingestione ed inalazione di parti di giochi molto piccole.

Il calo generale degli arrivi al pronto soccorso deve essere preso come un punto dal quale partire per migliorare ancora e non come un punto di arrivo per ciò che riguarda la sicurezza dei nostri bambini. Specialmente perché la fascia più colpita dagli incidenti domestici è quella dei bambini dagli 1 ai 3 anni, che ancora non sono in grado di distinguere ciò che fa bene da ciò che può essere pericoloso.

Per venire incontro ai genitori ed aiutarli nella scelta del regalo giusto, gli esperti del Bambin Gesù hanno raccolto consigli e suggerimenti nei vademecum “Tutelare l’incolumità fisica del bambino” e “Doni a misura di bambino”.

Cosa è importante ricordare quando si compra un giocattolo? Primo tra tutti il marchio di conformità alle norme europee, specialmente su articoli di tipo elettronico, e poi il materiale di fattura del dono: più è sostenibile e riciclabile nella composizione, più il gioco sarà adatto al bambino. E ricordatevi: è meglio regalare al bambino un gioco adatto alla sua età piuttosto che ritrovarsi al pronto soccorso per via di un incidente evitabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>