Obesità infantile influisce su metabolismo dei farmaci

di Redazione 0

I bambini obesi metabolizzano i farmaci in modo diverso dai bambini con un peso corporeo nella norma.
E’ quanto hanno scoperto i ricercatori dello University of Minnesota College of Pharmacy, che hanno fornito in un recente studio i primi dati effettivi sui cambiamenti nel metabolismo dei farmaci nei bambini con molti chili in più rispetto ai bambini normopeso.

Lo studio, condotto da L’Aurelle Johnson e Manoj Chiney presso il Dipartimento di Farmacia Clinica e Sperimentale dello University of Minnesota College of Pharmacy ha valutato il metabolismo dei farmaci in sedici bambini di peso corporeo sano ed in nove bambini obesi.

“Sappiamo da anni che i farmaci vengono metabolizzati in modo diverso negli adulti obesi in paragone agli adulti normopeso,” ha spiegato Johnson. “Ma finora era stato fatto ben poco e c’erano poche informazioni disponibili che affrontassero in modo specifico le conseguenze dell’obesità sul metabolismo dei farmaci nei bambini. Senza queste informazioni, la nostra capacità di individuare il dosaggio ottimale di principi farmacologici nei bambini si basa spesso su tentativi ed approcci errati.”

Nello studio, Johnson e Chiney hanno osservato il processo metabolico del farmaco attraverso l’attività enzimatica in bambini normopeso e in bambini obesi di età compresa tra i 6 ed i 10 anni. In particolare, hanno osservato come i bambini hanno metabolizzato la caffeina destrometorfano, un ingrediente chiave di molti farmaci contro la tosse.
Hanno così potuto osservare che i bambini obesi metabolizzavano il farmaco a ritmi diversi rispetto ai bambini di peso sano.
Johnson ha spiegato che questo risultato è il primo passo per determinare l’effetto complessivo dell’obesità sull’assorbimento, il metabolismo e l’eliminazione degli enzimi farmacologici nei bambini. Gli studiosi hanno in programma ulteriori ricerche per definire l’attività di altri enzimi che metabolizzano i farmaci e che possono anche essere modificati nella popolazione pediatrica a causa dell’obesità.

“Nel complesso, tali conoscenze riguardanti i fattori chiave del metabolismo dei farmaci nei bambini obesi avranno un significativo impatto positivo sullo sviluppo dei dosaggi ottimali di medicinali, al fine di massimizzarne l’efficacia, riducendo al minimo i potenziali effetti negativi delle sostanze farmacologiche, nel trattamento di gravi malattie come il cancro”, ha spiegato Johnson.

Johnson ha presentato la ricerca, che è stata finanziata dal NIH National Center for Research Resources “Multidisciplinary Scholar Development Program” 5K12RR023247, al congresso annuale della American Society for Pharmacology and Experimental Therapeutics in un intervento dal titolo “The effect of obesity on drug metabolism in African-American children.”

[Fonte: Federation of American Societies for Experimental Biology (2010, April 27). Obese children metabolize drugs differently than healthy weight children. ScienceDaily. Retrieved April 28, 2010, from http://www.sciencedaily.com /releases/2010/04/100427171800.htm]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>