Nuova sars: dieci casi senza sintomi in Italia

di Valentina Cervelli 0

La nuova Sars, o Mers, dal suo sbarco in Italia non ha smesso di far parlare di sé. Ed il motivo non è solo relativo alla presenza di contagi nel nostro paese ma anche a causa di quella che sembra essere una delle particolarità di quest’ultimi: quella di essere asintomatici, ovvero privi di sintomi. Il virus è mutato?

Da ciò che si apprende da fonti interne al Policlinico fiorentino di Careggi dove le prime persone che hanno contratto il nuovo coronavirus nel nostro paese sono state poste in isolamento, sarebbero almeno una decina, come anticipato in precedenza, i casi di persone risultate positive ai test per la Mers. Si parla in questo caso però di individui sottoposti agli esami in forma precauzionale, perché non presentavano alcun sintomo della patologia. I controlli di rito erano stati eseguiti su di loro perché erano venute a contatto con i primi tre casi di nuova Sars in Italia e ricoverate lo scorso venerdì. Per avere conferme ufficiali bisognerà attendere il parere dell’Istituto superiore della Sanità.

Data la mancanza di sintomi le persone attualmente non risultano essere state ricoverate. Ad ogni modo facciamo un piccolo riassunto dell'”identità” di questo nuovo coronavirus. Secondo gli esperti che lo hanno studiato si trasmetterebbe da persona a persona solo tramite un contatto molto ravvicinato. I suoi sintomi sono la febbre, la tosse e problemi respiratori come l’affanno o la difficoltà di respiro. Sebbene per complicazioni dovute all’infezione in Francia ed in Arabia Saudita vi siano state delle vittime, al momento la situazione in Italia è ritenuta sotto controllo secondo il ministero della Salute. In caso di comparsa di sintomi influenzali fuori stagione è consigliato dagli esperti però prima di tutto contattare il medico di famiglia per gli opportuni controlli, salvo poi avvalersi di cure ospedaliere in caso di drastico peggioramento. Al momento, va ripetuto,  non vi è allarme nel nostro paese. La malattia, secondo i sanitari fiorentini, si sta rilevando più contagiosa che violenta, anche se solo ulteriori e più approfondite analisi potranno tracciare meglio la situazione.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>