Vaccini, parte la campagna Unicef “100% Vacciniamoli tutti” (VIDEO)

di Valentina Cervelli 0

Volendolo, è possibile tentare almeno di arginare la mortalità infantile attraverso i vaccini. Statisticamente nel mondo ogni venti secondi muore un bambino. Una vita umana che in caso di morbillo o poliomielite ad esempio, potrebbe essere salvata con una semplice vaccinazione. L’Unicef lancia la campagna “100% vacciniamoli tutti”.

Questa iniziativa è nata per tentare di salvare i bambini che in Afghanistan, Angola, Repubblica Democratica del Congo, Ciad, Nigeria, Pakistan, Sud Sudan e Yemen ogni giorno muoiono per la mancanza di cure mediche sia preventiva che acute. Per ciò che concerne l’Italia la testimonial d’eccezione e madrina è Elisabetta Canalis. Nell’ambito di “100% Vacciniamoli tutti” saranno centinaia i volontari dell’Unicef che nel weekend del 24 e 25 maggio scenderanno nelle piazze nostrane per raccogliere la partecipazione della popolazione.

Il messaggio lanciato da Elisabetta Canalis nel video che accompagna l’iniziativa non lascia spazio fraintendimenti:

Ogni venti secondi muore un bambino. Ogni venti secondi deve suonare un campanello d’allarme. Con l’Unicef possiamo raggiungere ogni bambino. Vacciniamoli tutti.

L’obiettivo, come avrete compreso dal suo nome, è quello di abbattere la mortalità infantile e raggiungere, entro il 2017, una copertura vaccinale del 100%. Sono percentuali che talvolta è difficile raggiungere anche in Italia, ma che in questi stati che possiamo considerare disagiati a livello sanitario deve essere posto come obiettivo. Soprattutto se si vuole sconfiggere la poliomielite o il morbillo. Commenta il ministro della Salute Beatrice Lorenzin:

La vaccinazione pediatrica è la prima arma della prevenzione, un’assicurazione sulla vita dei bambini di tutto il mondo. Molte malattie ormai da anni sono state eradicate in Italia. Ma non bisogna abbassare la guardia, le migrazioni possono proporci il problema di affrontare piccoli focolai di malattie dimenticate. Suono anch’io il campanellino, simbolo della campagna dell’Unicef, che ha come primo obiettivo la sconfitta della polio.

Sapete quante vite potrebbero essere salvate applicando una corretta campagna di vaccinazione? Tra i due ed i tre milioni. Vi sembrano poche?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>