Medici no-vax: burocrazia alla base della non radiazione

Quello dei medici no-vax è un tema tra i più scottanti tra quelli che riguardano la campagna vaccinale e la lotta contro la pandemia di coronavirus: non di rado sanitari privi d’immunizzazione sono stati causa di focolai negli scorsi mesi. L’Ordine dei medici vorrebbe intervenire con la radiazione dall’Albo professionale ma non può per via di problemi burocratici.

Vaccino anticovid: perché è importante la seconda dose

E’ possibile considerare completa la copertura data dal vaccino anticovid solo una volta che entrambe le dosi sono state inoculate, eccezione fatta per chi ha ricevuto il vaccino monodose Johnson&Johnson. Ma perché l’inoculazione della seconda dose è così importante?

Variante Delta, quale migliore risposta tra Pfizer e Moderna?

Quando si tratta di coronavirus molto ancora è da considerare come un work in progress: fattore valido, in particolare, anche per ciò che concerne la risposta dei vaccini alle diverse varianti che si affacciano a causa di una copertura vaccinale che a livello mondiale va a rilento. Quale tra Pfizer e Moderna risponde meglio alla variante Delta?

Coronavirus, vaccini in Italia: calati a picco contagi e casi gravi

Contagi calati a picco e stesso andamento per i casi di covid-19 gravi: si tratta solo di un primo studio sui vaccinati italiani ma i risultati fanno ben sperare: nel primo caso si è ottenuto su campione un decremento pari al 95% mentre nel secondo del 99%. Un sinonimo di come, agire sull’immunizzazione sembri essere proprio la strada giusta per combattere la pandemia di coronavirus.

Vaccino Covid, come regolarsi con l’alcol

È possibile bere alcolici prima o dopo aver fatto il vaccino contro il covid-19? Quella che sembra essere una domanda banale è in realtà uno dei quesiti che molte persone si pongono prima di sottoporsi alla vaccinazione. È possibile dopo l’inoculazione brindare a qualcosa?

Coronavirus, vaccini mRna bloccano trasmissione virus

I vaccini a mRNA contro il coronavirus sono efficaci sia nell’evitare lo sviluppo di sintomi della malattia sia la trasmissione del virus: è questo il messaggio che emerge dalle conclusioni tratte da due studi da poco pubblicati sulle riviste di settore dedicate. Conclusioni che devono far comprendere quanto possa essere importante la vaccinazione per sconfiggere la malattia.

Coronavirus, studio Ema su vaccino Novavax

In arrivo un nuovo vaccino per tentare di arginare la pandemia di Coronavirus anche in Europa: si tratta di Novavax, nome scientifico NVX-CoV2373. Un preparato a base di proteine ingegnerizzate per l’appunto dalla omonima biotech statunitense con la quale l’Unione, stando alle ricostruzioni eseguite, ha una trattativa in corso da diverso tempo.

Nuovi LEA, ecco tutti i vaccini gratuiti

Dopo 15 anni finalmente cambiano i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), ovvero le prestazioni ed i servizi per la salute che il Servizio Sanitario Nazionale fornirà ai cittadini gratuitamente o con il ticket (cioè con una quota di partecipazione economica). A rinnovare il quadro dell’assistenza medica e sanitaria -da tempo atteso e pluriannunciato- ci ha pensato la legge di stabilità 2016 prevedendo lo stanziamento di ben 800 milioni di euro annui. Numerose le malattie croniche e rare incluse nei nuovi LEA che dovrebbero entrare in vigore a breve, ma soprattutto spicca l’attenzione verso la gratuità di numerosi vaccini, cosa non di poco conto in un periodo come quello attuale in cui si fa un gran parlare di paura per la meningite, aumento di casi di morbillo e soprattutto in cui si assiste a imponenti campagne antivaccinazione. Quali sono i vaccini che diventeranno gratuiti? Ecco una lista.

Vaccino obbligatorio all’asilo in Emilia Romagna

Vaccino obbligatorio per accedere all’asilo in Emilia Romagna. E’ legge: la Regione è la prima in Italia ad aver approvato una riforma in tal senso. Per accedere al servizio scolastico sarà da ora necessario “avere assolto gli obblighi vaccinali“.

Vaccini, Codancons: dall’Iss attacco alla magistratura

Si fa sempre più aspra la battaglia sui vaccini tra il Codacons e l’Istituto Superiore di Sanità (ISS): i primi parlano infatti di un vero e proprio “attacco” alla magistratura a causa della lettera aperta scritta dal presidente dell’Istituto Walter Ricciardi al procuratore della Repubblica Giuseppe Pignatone sul tema delle vaccinazioni.

Vaccini, class action del Codacons per i danni

Il Codancons scende in campo per ciò che riguarda i vaccini e lancia una class action a tutela delle famiglie che hanno un parente o un figlio che ha subito danni da vaccino. E’ importante sottolineare, come la stessa associazione ha fatto, che si tratta di una battaglia per ottenere informazioni e non contro la validità delle formulazioni.

Vaccini, primi provvedimenti per medici contrari

Sono partiti i primi provvedimenti disciplinari nei confronti di medici contrari ai vaccini. Sarebbero almeno tre in tutta Italia i professionisti verso i quali si sarebbe deciso di intervenire al fine di fermare la diffusione di posizioni antiscientifiche contro questi strumenti della medicina.

Vaccini in calo, Italia a rischio morbillo e rosolia

Vaccini in calo anche nel 2015 e in Italia torna il rischio di epidemia per morbillo e rosolia. In entrambi i casi malattie che potrebbero essere evitate grazie ad una sufficiente copertura vaccinale. Anche l’Organizzazione mondiale della Sanità non manca di far sentire la propria voce a riguardo: la penisola è sotto le soglie standard richieste.

Vaccini funzionano meglio la mattina?

I vaccini funzionano meglio quando inoculati di mattina. Lo dimostrebbe uno studio condotto dagli scienziati dell’Università di Birmingham in merito alla vaccinazione antinfluenzale.  A quanto pare la risposta immunitaria del corpo umano cambia a seconda delle ore del giorno.