Come misurare i battiti del cuore (video)

di Redazione 0

La prevenzione sbarca su You Tube. Non è la prima volta, d’altra parte, che i medici scelgono il social web come canale di informazione e prevenzione. Per raggiungere un pubblico giovane, soprattutto. Ma anche per condividere semplici nozioni, basilari per la salute, agganciando un’audience vasta con un solo clic e poco sforzo.

Oggi vi presentiamo il video diffuso da Roberto Ferrari, presidente della European Society of Cardiology, lanciato a margine del congresso dell’associazione in corso in questi giorni a Stoccolma e dei cui risvolti vi stiamo aggiornando anche noi di Medicinalive.
Il video si intitola “Come misurare il battito cardiaco: istruzioni per l’uso“, dura tre minuti e contiene poche ma essenziali informazioni sull’importanza del monitoraggio del ritmo del proprio cuore. Ferrari sottolinea che

è importante misurare il polso tutte le mattine perchè la frequenza cardiaca è il linguaggio che il corpo usa per comunicare con noi.

Ma qual è il modo corretto per sapere quante pulsazioni ha il nostro cuore? Quando misurarle? E soprattutto, come? Le risposte a tutte queste domande sono contenute nel video, ma ne riportiamo il testo affinché restino ben impresse:

Il modo corretto per sapere quante pulsazioni il nostro cuore ha è quello, dopo colazione, al mattino, mettersi a sedere, rilassarsi per 5 minuti e poi semplicemente seguire la linea del pollice e con l’altro pollice premere leggermente e ci sarà un’arteria che pulsa. Poi si prende l’orologio e si calcolano quante pulsazioni ci sono in un minuto. Se non avete la pazienza di stare lì un minuto potete contare i battiti per 15 secondi e poi moltiplicare per quattro.

Ma, una volta misurato il nostro battito, come facciamo a sapere se è normale oppure no? Su Youtube da oggi c’è la risposta anche per questo:

La frequenza cardiaca normale va dai 60 ai 70 battiti al minuto. Oltre i 70 battiti al minuto la situazione non è pericolosa ma non è normale e allora bisogna fare qualcosa.

Se è nella norma tutto regolare, ma se qualcosa non va che fare?

Sport, perchè se uno fa esercizio fisico, se uno corre o qualunque cosa faccia la frequenza cardiaca aumenta ma nel corso della giornata diminuirà.

Una bella iniziativa, non c’è che dire, per spiegare, finalmente, in maniera chiara e semplice, come fare prevenzione a casa per un cuore sano ed in forma.

[Fonte: Italia-News.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>