Via i ticket, si alle impronte digitali per tutti i cittadini

di Redazione 1

A partire dal 2010 tutte le carte d’identità dei cittadini italiani dovranno riportare obbligatoriamente le impronte digitali del proprietario.
La validità del documento identificativo raddoppia, passando dalla durata di 5 ai 10 anni.
E’ quanto decretato la scorsa notte dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera.

Altra novità riguarda i ticket sulle visite diagnostiche che scompariranno già dal prossimo anno e la cui spesa ricadrà tutta sulle regioni.
Inoltre, per quanto riguarda le convenzioni tra Usl e cliniche private, si stringono le soglie di pagamento consentite: le aziende sanitarie potranno infatti bloccare i pagamenti alle strutture convenzionate se superano una certa cifra.
Controlli più stretti saranno effettuati per incastrare i falsi esenti, coloro che dichiarano redditi bassi per non pagare le spese mediche.
Se qualcuno autocertificherà il falso, le Usl potranno infatti richiedere un rimborso su tutte le prestazioni eseguite gratuitamente in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>