Apnea ostruttiva del sonno, terapia CPAP subito efficace nel ridurre la stanchezza

di Redazione 0

Secondo la definizione fornita dall’American Academy of Sleep Medicine, l’apnea ostruttiva del sonno è un disturbo comune nella respirazione che affligge il 2-4 per cento della popolazione adulta. Si verifica mentre le persone dormono, quando i muscoli si rilassano durante il riposo, provocando il collasso dei tessuti molli nella parte posteriore della gola che vanno a bloccare le vie respiratorie superiori. La maggior parte delle persone affette dalla sindrome russa rumorosamente e durante il giorno avverte spesso sonnolenza eccessiva ed una sensazione di stanchezza perenne.

La ventilazione meccanica a pressione positiva delle vie aeree, CPAP, dall’inglese Continuous positive airway pressure therapy, sarebbe efficace nel contrasto degli effetti dell’apnea, riducendo nei pazienti la stanchezza e la sonnolenza diurne.
A dirlo è un recente studio pubblicato sulla rivista Sleep che fornisce elementi oggettivi a sostegno della tecnica, dimostrando come sole tre settimane di trattamento facciano registrare una diminuzione significativa della sensazione di fatica e migliorino notevolmente le condizioni dei malati.

L’autore della ricerca, la dottoressa Lianne Tomfohr, della San Diego State University e della University of California, spiega che si tratta di risultati importanti in quanto mettono in evidenza come i pazienti che aderiscono alla terapia con CPAP possano effettivamente trovare sollievo dalla fatica ed aumentare il vigore fisico dopo un periodo di trattamento relativamente breve.

Ulteriori analisi hanno accertato che la CPAP sembrava essere particolarmente utile per i partecipanti allo studio che apparivano eccessivamente affaticati o vittime della sonnolenza prima del trattamento.
La terapia CPAP fornisce un flusso costante di aria attraverso una maschera che viene indossata durante il sonno. Questo flusso d’aria mantiene la pervietà delle vie aeree per evitare pause nella respirazione e garantire il ripristino dei normali livelli di ossigeno.

Per saperne di più sull’apnea ostruttiva del sonno, potrebbero interessarvi anche:

[Fonte: Tomfohr LM; Ancoli-Israel S; Loredo JS; Dimsdale JE. “Effects of continuous positive airway pressure on fatigue and sleepiness in patients with obstructive sleep apnea: data from a randomized controlled trial”, Sleep]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>