Coronavirus, vaccino low cost e affidabile in arrivo?

di Valentina Cervelli 0

Un vaccino low cost e affidabile contro il Coronavirus in arrivo? Potrebbe non essere una ipotesi campata per aria: una formulazione di questo genere, al momento nella prima fase di sperimentazione clinica in Brasile, Messico, Thailandia e Vietnam, potrebbe riservare ottime sorprese in tal senso.

Vaccino capace di creare anticorpi più forti

Un vaccino di nuova generazione pensato per i paesi più poveri e quindi sviluppato partendo da “ingredienti” alla portata di tutti e nel caso specifico da uova di gallina. Il preparato, il cui nome è NDV-HXP-S, è  basato su una struttura molecolare che tra le altre cose darebbe modo di creare degli anticorpi più forti rispetto a quelli ottenibili con le attuali formulazioni e a un costo minore.

Al momento la sperimentazione su modello animale ha dato esito positivo: nel caso la stessa dovesse risultare efficace anche sugli essere umani si potrebbero produrne oltre un miliardo di dosi all’anno, aiutando in questo modo anche i paesi più poveri nella immunizzazione della popolazione. Come si è arrivati a questo risultato? Tutto è partito dal lavoro di Jason McLellan, un biologo strutturale che nel 2015 con i suoi colleghi, studiando il coronavirus Mers, decise di dare vita a un vaccino che avesse la proteina spike come bersaglio “bloccandone” la struttura e depositando un brevetto relativo tornato sotto gli occhi di tutti proprio nel momento del bisogno con il Covid-19: il vaccino Moderna, per fare un esempio, si basa proprio sul lavoro del dott. McLellan, il quale ha dato vita ad una Spike 2P unica per SARS-CoV-2. Anche i vaccini Pfizer e Johnson & Johnson sono stati ottenuti operando sulla proteina messa a punto dal biologo.

Un preparato che potrebbe fare la differenza

Lo scienziato, conscio della difficoltà di approvvigionamento delle dosi e della necessità di raggiungere una produzione molto ampia e veloce del vaccino contro il coronavirus ha decido di lavorare su una formulazione a basso costo e di veloce preparazione: insieme a due biologi dell’Università del Texas, Ilya Finkelstein e Jennifer Maynard, grazie al supporto economico della fondazione di Bill Gates, ha sviluppato una ulteriore proteina, Spike HexaPro, a sei proline, liberalizzando il brevetto per i laboratori dei paesi a medio e basso reddito.

Il vaccino low cost a base di uova è stato pensato per essere prodotto in tutte quelle fabbriche dove già si produce il vaccino antinfluenzale proprio utilizzando questo semplice ingrediente.

Tra non molto dovrebbe ricevere il via libera la sperimentazione sull’uomo: in caso dovesse risultare positiva, si potrebbe davvero cambiare il corso della storia, fornendo i mezzi per una veloce immunizzazione a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>