Rivalità tra donne? E’ colpa del colore rosso

di Valentina Cervelli 0

La rabbia tra donne e la rivalità che nasce tra loro? Tutta colpa del colore rosso. E’ questo che rende le donne provocanti agli occhi delle stesse. E’ il cervello a reagire in tal modo scatenando una reazione.

Questo astio è privo di fondamento, ovviamente. Eppure un po’ come accade con i tori, quando le donne vedono il colore rosso lo percepiscono come una provocazione. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università di Rochester di New York, in collaborazione con quelli dell’ateneo di Trnava, in Slovacchia. Il loro punto era quello di capire e tracciare in qualche modo le basi la psicologia femminile, da sempre un territorio vasto e sconosciuto. I ricercatori hanno usato un termine ben preciso per spiegare la reazione di rabbia e gelosia che le donne hanno quando vedono una loro simile vestita di rosso: “meccanismo animalesco”. E’ come se il nostro istinto reagisse in automatico. Solo che noi a differenza dei bovini non attacchiamo, ma siamo portate a difendere con le unghie e con i denti il nostro territorio, che in questo caso è l’uomo al quale siamo interessate.

Il coordinatore della ricerca pubblicata sulla rivista Personality and Social Psychology Bulletin, il prof. Adam Pazda, ha voluto dimostrare che non sono solo gli accessori a scatenare la nostra possessività, ma anche i colori con i quali veniamo in contatto. Gli scienziati hanno tentato di provare il loro punto attraverso tre esperimenti: in tutti e tre hanno mostrato delle foto di donne vestite in rosso, in bianco e in verde, e venivano poste le seguenti domande:

  1. Quali sono le donne che ti appaiono maggiormente aperte alle avventure sessuali?
  2. Quali di queste donne ti sembrano più fedeli al partner?
  3. Quali di queste donne presenteresti al tuo fidanzato?

Quelle vestite di rosso erano sempre le più procaci ed aperte al sesso. Meno fedeli e da evitare. Ma sapete la cosa buffa? Le modelle utilizzate erano sempre le stesse ma con vestiti di colore diverso. Attenzione quindi ad evitare il rosso per non sembrare un potenziale pericolo con chi non conoscete.

Fonte | PSPB

Photo Credit | Youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>