Dormire meglio mangiando in modo corretto

di Valentina Cervelli 0

Si può dormire meglio mangiando in modo corretto e seguendo non solo una alimentazione sana ma gestendo al meglio l’atto del nutrirsi favorendo alcuni cibi rispetto ad altri ma soprattutto lavorando su un approccio positivo all’assunzione del cibo.

Non dimenticare di fare colazione la mattina

Se vogliamo essere attivi nel corso della giornata, dormire bene la notte è l’elemento basilare: mantenere un corretto ritmo sonno-veglia non è facilissimo, soprattutto perché spesso tendiamo a indugiare in comportamenti da considerare scorretti per la nostra salute.  E tenendo conto che dormire bene rende possibile regolare  ormoni come la leptina e la grelina legati al nostro appetito, va da sé che riuscire a organizzare bene entrambi questi aspetti della nostra vita non può fare altro che apportare vantaggi.

La prima cosa da fare per dormire bene è partire la mattina con una buona colazione: questo pasto influenza in maniera preponderante quella che sarà la nostra giornata e la risposta del nostro organismo. Motivazione per la quale consumare la giusta dose di proteine, grassi buoni e zuccheri diventa basilare per ottenere la giusta dose di energia. Addirittura uno studio è stato in grado di provare che coloro che iniziano la giornata con una buona colazione hanno meno problemi a prendere sonno e a dormire la notte rispetto a coloro che non fanno colazione.

Altro consiglio per dormire bene è quello di evitare o limitare al minimo il consumo di alcolici: la scusa che un bicchierino prima di dormire concili il sonno non è valida. Questo perché il sonno che scaturisce dal consumo di queste bevande non è salutare dato che l‘alcol nel sangue durante la notte può interferire con le fasi del sonno e in particolare quella REM: non bisogna nemmeno sottovalutare gli effetti inibitori che lo stesso avrebbe sulla produzione di melatonina, l’ormone del sonno.

Mangiare in modo corretto a cena e gli snack

Altro consiglio per prendere sonno facilmente la sera, correlato all’alimentazione, è quello di non mangiare troppo a cena e di farlo troppo tardi: attivandosi il metabolismo infatti si blocca il rilascio naturale di melatonina, ormone che aiuta a dormire preparando il nostro organismo. È bene consumare pasti leggeri evitando fritti e alimenti eccitanti almeno quattro ore prima di andare a dormire.

E se si ha fame dopocena, fare uno spuntino non deve essere vissuto come impossibile, a patto che si scelgano degli alimenti intelligenti che possano favorire il sonno e non bloccarlo. Un alimento perfetto sono le prugne, con le loro dosi di magnesio, calcio e vitamina B6, che favorisce la produzione di melatonina. Si potrebbe anche preparare un gelato vegano istantaneo con delle banane congelate alle quali aggiungere alcune gocce di lavanda per favorire un riposo importante.

Insomma, il consiglio è quello di consumare snack naturali e semplici che non inibiscano la possibilità di riposare davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>