Dieta Detox prima di Natale? Sì, ma con moderazione

di Valentina Cervelli 0

È possibile seguire una dieta detox prima di Natale? Certamente, ma bisogna farlo con moderazione e senza esagerare. Sopratutto se si prevede di consumare cibi che possano influenzare in maniera negativa la salute del fegato o dell’intestino: aiutare l’organismo a liberarsi delle tossine non è un reato se questo significa farlo in modo corretto.

Dieta detox ma con attenzione

L’alimentazione detox che si sceglie di seguire deve essere equilibrata, non deve far mancare nutrienti e soprattutto duri poco: anche tre giorni bastano per aiutare il proprio organismo a ripulirsi efficacemente diventando di aiuto anche al miglioramento generale del funzionamento del sistema immunitario migliorando le condizioni di lavoro del nostro intestino. È importante che non si tratti di una dieta troppo restrittiva ma che sia al contempo regolante delle abitudini alimentari della persona.

Sottoporsi ogni tanto a dei brevi periodi di detox facilità sia il corretto funzionamento della diuresi che il rimanere idratati: allo stesso tempo è basilare però che questo tipo di dieta venga seguita da persone sane. Coloro che sono affetti da patologie devono consultare prima il proprio medico: solo uno specialista può eventualmente dare il via libera a una dieta disintossicante adatta.

Disintossicarsi, ecco un menu per farlo

Come già accennato seguire un regime disintossicante può apportare molti benefici, soprattutto se questo approccio alla dieta è ben calibrato in base alle esigenze della persona e non porti ad affamarla dando al corpo segnali sbagliati che possono rivelarsi controproducenti. È infatti importante che questo regime venga seguito per un tempo molto breve e rispettando la tipologia e quantità di nutrienti che una persona sana necessita. Un menu tipo da seguire? Eccolo.

  • Colazione: una tazza di tè, da preferire quello verde, per via del suo apporto di antiossidanti, perfetto per depurare e contrastare anche i radicali liberi. Ad esso bisogna aggiungere uno yogurt magro corredato da una manciata di cereali integrali e una fetta di ananas.
  • Spuntino: è consigliato un centrifrugato di verdura e frutta di stagione con scelta degli elementi a piacimento, aggiungendo una fetta di pane integrale tostato con una goccia di miele.
  • Pranzo: via libera a pasta integrale condita con olio d’oliva insieme a un’insalata mista o una vellutata di verdure di stagione. A scelta se consumare la frutta fresca o indugiare su ulteriori verdure, cotte magari di stagione. Si può condire con olio e spezie, meglio evitare il sale.
  • Merenda:  yogurt magro oppure una spremuta di agrumi o un centrifugato di stagione con l’aggiunta di una manciata di frutta secca a scelta tra noci e mandorle.
  • Cena: un piatto abbondante di verdura di stagione cotta o cruda, condita con olio, limone e spezie insieme ad alcune fette di pane integrale. Prima di andare a dormire meglio aggiungere una buona tisana drenante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>