Dieta disintossicante anti- abbuffate delle feste

di Cinzia Iannaccio 0

Un senso di pesantezza allo stomaco o un leggero mal di testa, se non ambedue i sintomi? Sono gli effetti collaterali delle abbuffate natalizie, compensabili con un una adeguata dieta disintossicante da attuare già da ora, lontano dalle tavole imbandite con amici e parenti (ci avviciniamo al cenone di Capodanno!). Ma come fare? Il suggerimento è arrivato già da qualche giorno da un esperto nutrizionista, il professor Pietrantonio Migliaccio, che ricorda come non sia necessario fare grandi rinunce nei giorni di festa (a meno che non si abbiano problemi al cuore o di diabete), anche per chi è a dieta dimagrante: basta saper compensare nelle 24 -48 ore successive o precedenti il cenone.

Ma cosa si intende per compensazione? Saltare i pasti? Assolutamente no. In ogni regime dietetico degno di tale nome questo è l’errore più grande che si possa fare. Dunque in prossimità di grandi pranzi e cene occorre mantenersi leggeri.

Colazione

Per il professor Migliaccio  la colazione ideale in questi giorni di “compensazione/moderazione” è caratterizzata da una tazza di latte (100 gr circa) parzialmente scremato, ed il caffè con non più di un cucchiaino di zucchero: meglio evitare il pandoro da inzuppare. Se invece si preferisce mangiare qualcosa dipiù solido si può optare per uno yogurt magro accompagnato da una fetta biscottata. A metà mattina non deve mai mancare un frutto per permettere di arrivare al pranzos enza troppa fame (meglio optare tra una mela, pera o kiwi).

Pranzo

80 grammi di tonno al naturale (o 100 grammi di hamburger magro) più verdure (fagiolini, insalata, bieta, ciò che si preferisce) condite con un filo d’olio, a crudo. Anche lo spuntino del pomeriggio deve essere fatto e comprendere frutta.

Cena

130 grammi di petto di pollo, ed ancora verdure. Concessi 40-50 grammi di pane. In queste giornate disintossicanti, l’alcol va escluso totalmente (come ne andrebbe evitato l’abuso durante i cenoni ed i pranzi abbondanti), vanno evitate le bevande gassate e zuccherine mentre si consiglia di cercare di assumere almeno 500 grammi al giorno di frutta e verdura che aiutano a depurare l’organismo dagli eccessi alimentari. E a partire dal 7 Gennaio, quando l’Epifania ogni festa avrà portato via, sarà possibile tornare al proprio regime alimentare normale, abituale, certi di non aver accumulato chili di troppo.

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>