Calorie, 5 modi per diminuirle

5 modi per diminuire il numero di calorie dai propri pasti. Vediamo insieme come lavorare sugli alimenti che consumiamo al fine di dimagrire con coscienza intaccando l’apporto calorico ma non il valore nutrizionale dei pasti.

9 errori più comuni fatti per perdere peso

Vi sono degli errori comuni fatti per perdere peso diffusi in ogni parte del globo. Essi spesso rischiano di mandare all’aria uno stile di vita sano per via di una ricerca eccessiva di perfezione e velocità nei risultati ottenuti, come spiega il nutrizionista inglese Rob Hobson.

Arriva lo scanner conta calorie

Arriva lo scanner conta calorie. Più precisamente dovrebbe essere disponibile sul mercato il prossimo settembre: tenere il conto di ciò che si ingerisce a livello energetico non dovrebbe rappresentare più un problema. Sia che si mangi in casa che fuori. Ma sarà affidabile?

 

Si può prendere peso anche con poche calorie? Nutrizionista risponde

Richiesta di Consulto Medico
Salve, sono una ragazza di 18 anni, alta 1.64m. Soffro di DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare ndr) e la settimana scorsa mi hanno dato una dieta da seguire. Io non sono riuscita a seguirla in pieno e mi aggiro sempre intorno alle 1000 kcal al giorno. Oggi ho fatto l’errore di pesarmi. Da 48,6 Kg sono andata a 49. Quindi io posso prendere peso anche con un apporto calorico cosi basso? Grazie mille cordiali saluti.

 

Sciroppo d’agave, tutte le proprietà benefiche (FOTO)

Lo sciroppo d’agave è a oggi una delle alternative più comuni al tradizionale zucchero anche se sull’impiego di questo succo che si ottiene dall’agave blu, una pianta dalle lunghe radici che cresce nel deserto del Messico, ci sono pareri discordanti. Le proprietà benefiche dello sciroppo d’agave sono molte: questo dolcificante può essere utilizzato anche per la prepazione di torte, per esempio, e non solo per aggiungere un dolce sapore alle bevande.

STEVIA, dolcificante naturale con zero calorie


Originaria delle montagne del Brasile e del Paraguay, la Stevia Rabaudiana (dal nome del suo scopritore) è una piccola pianta perenne appartenente alla famiglia delle Compositae o Asteraceae. Dalla stevia si ricava un edulcorante naturale fino a 300 volte più dolce dello zucchero, che a differenza di quest’ultimo ha l’ulteriore vantaggio di contenere zero calorie.

8 cibi da evitare per dimagrire (FOTO)

Esistono dei cibi che se vogliamo dimagrire dobbiamo eliminare il più possibile dalla nostra dieta o per lo meno consumare in minore quantità. Fritti, salati e dolci non ci aiutano a perdere peso, ma ci sono degli alimenti “insospettabili” che potrebbero metterci in tale difficoltà: scopriamolo insieme.

Memoria, mangiare troppo ce la fa perdere

Se ogni tanto avete vuoti di memoria, o magari non siete più giovanissimi, ma cominciate a mostrare i primi sintomi del decadimento cognitivo, forse è il caso che, tra i vari rimedi, modifichiate anche la vostra dieta. A consigliarlo è l’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha dimostrato come un’alimentazione eccessiva, composta da calorie in eccesso per il nostro fabbisogno quotidiano, possa influire negativamente sulla memoria.

Mangiare meno mantiene giovani

Uno dei (tanti) segreti della longevità? Mangiare poco. Non significa rimanere a stecchetto, ma secondo una recente ricerca pubblicata su PNAS, basterebbe ridurre di un terzo le calorie consumate per poter mantenere il cervello giovane. Se poi a questo ci aggiungiamo la riduzione del rischio delle malattie associate all’obesità, si può immaginare quanto alla fine convenga anche ai più golosi.

Una corretta alimentazione? Parte dalla lettura delle etichette

Mantenersi in forma è un fattore molto importante per evitare il presentarsi di patologie indesiderate, soprattutto a carico del cuore. E uno dei passi principali da intraprendere è quello di alimentarsi adeguatamente. Potrà sembrare scontato ma un corretto regime alimentare passa anche per le “etichette” che troviamo sui cibi con il loro apporto calorico e nutrizionali. Il problema è che le persone, quasi sempre, non si interessano a ciò che mangiano e non le leggono.