La gravidanza modifica il cervello delle donne?

La gravidanza non modifica solo il corpo delle donne ma anche il loro cervello che non tornerà più quello della pre-maternità. E’ questo il risultato di uno studio condotto da alcuni ricercatori  canadesi che hanno individuato nell’aumento degli estrogeni femminili la causa del cambiamento del cervello nelle future mamme.

Alcol Prevention Day 2015, il 16 aprile

Il prossimo 16 aprile si terrà l’Alcol Prevention Day 2015, un appuntamento importante nel quale saranno diffusi gli ultimi dati sul consumo di alcol in Italia. Un consumo che purtroppo è molto diffuso anche tra i giovanissimi che cominciano a bere superalcolici in età davvero precoce. Da tempo l’Osservatorio Nazionale Alcol dell’Istituto Superiore di Sanità sta lanciando il grido di allarme: un consumo smodato di alcun produce effetti deleteri soprattutto sugli adolescenti che attraversano ancora una fase di crescita importante.

Settimana Mondiale del Cervello, dal 16 al 22 marzo

Prende il via oggi la Settimana Mondiale del Cervello promossa in Europa dalla European Dana Alliance for the Brain e in Italia, dal 2010, dalla Società Italiana di Neurologia: un appuntamento importante (16-22 marzo) che quest’anno ruoterà intorno al tema Nutrire il cervello. Dieta e malattie neurologiche.

Causa deja vu anomalia cerebrale?

Il deja vu? Non è un ricordo ma, secondo la ricerca condotta dagli scienziati dell’Istituto di Bioimmagini e Fisiologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibfm-Cnr) di Catanzaro in collaborazione con l’Istituto di neurologia della locale Università Magna Graecia, un’anomalia del nostro cervello. Di tipo elettrico per l’esattezza.

I 3 danni provocati dall’alcol nei giovani

L’utilizzo smodato di alcol è un fenomeno in crescita soprattutto nei giovanissimi tra i 16 e i 25 anni, sempre più vittime del binge drinking, il corrispondente alcolico dell’abbuffata di alcol episodica ma riccorrente. E il motivo è presto spiegato: complice una serata in discoteca, i giovani bevono alcol a dismisura sottoponendo così il loro organismo ai rischi di danni permanenti. Quali i 3 danni più seri provocati dall’alcol nei giovani?

Nobel Medicina agli scopritori del Gps del cervello

John O’Keefe, May Britt e Edvard Moser: sono loro ad aggiudicarsi il Premio Nobel per la Medicina grazie alla scoperta di quello che è stato ribattezzato il Gps del Cervello ovvero un insieme di cellule che permettono al cervello umano di immagazzinare un certo tipo di informazioni e riutilizzarle al momento più opportuno.

Memoria in pericolo a causa dello stress

La memoria è a rischio… se siete sottoposti a troppo stress. Probabilmente ve ne sarete già accorti da soli, ma ora arriva la conferma scientifica attraverso uno studio condotto recentemente dai ricercatori dell’Università dell’Iowa e pubblicato sulla rivista di settore The Journal of Neuroscience.

Amore ed emozioni, misurabili dal battito del cuore

Il cervello svela le emozioni e l’amore? Non solo lui: esse si possono misurare dal battito del cuore. Letteralmente e grazie ad un algoritmo messo a punto dall’Università di Pisa, la quale è riuscita a dare una conferma scientifica del coinvolgimento del cuore nella nostra sfera emozionale.

Settimana Mondiale del Cervello fino al 16 marzo

Fino a domenica 16 marzo si celebra la Settimana Mondiale del Cervello, promossa dalla Società Italiana di Neurologia (SIN), con l’obiettivo di diffondere la conoscenza del nostro organo più complesso. Quest’anno la campagna di informazione ha come tema “Il Cervello e la Memoria”. In occasione dell’evento ci saranno incontri divulgativi, convegni scientifici, attività nelle scuole e visite guidate dei reparti e dei laboratori ospedalieri di tutta Italia.

Emozioni, ora le reazioni si possono misurare

Ora a quanto pare è possibile misurare le emozioni. C’è chi li chiama stili emozionali, ma si tratta di semantica: parliamo delle reazioni del nostro corpo alle esperienze della vita, un modo per valutare davvero come rispondiamo in base ai diversi solleciti. Quali sono questi stili? Ora ve lo spieghiamo.

Le bibite gassate modificano la percezione del cervello

Le bibite gassate fanno male alla nostra salute e modificano le percezioni del nostro cervello. Se eravate alla ricerca di una nuova motivazione per eliminarle dalla vostra vita, questo studio dell’Università di Maastricht condotto in collaborazione con l’ateneo di Salerno che stiamo per presentarvi, risponderà alle vostre esigenze.

Mal di testa causa modifiche al cervello?

L’emicrania, il mal di testa che talvolta ci spinge a dover prendere degli antidolorifici per solo poter pensare di aprire gli occhi può modificare in modo permanente la struttura del cervello. A sostenere questa ipotesi sono i ricercatori dell’Università di Copenaghen.