Rischio salmonellosi, cioccolato senza glutine Twin Bar ritirato dal mercato

Le barrette di cioccolato senza glutine a marchio Twin Bar sono state ritirate dal mercato perché contengono tracce di salmonella e sono dunque pericolose per chi le consuma. Così ha deciso l’Ufficio Federale della Sicurezza Alimentare e di Veterinaria che ha costretto l’azienda produttrice del cioccolato, ovvero la Dr. Schär, a bloccare immediatamente la produzione e il commercio di questo prodotto.

30 alimenti da evitare in caso di reflusso gastroesofageo (FOTO)

 

Il reflusso gastroesofageo si manifesta, solitamente 2 ore dopo il pasto, con rigurgito acido e bruciore alla bocca dello stomaco, ma possono verificarsi anche lesioni anatomiche (es. erosioni della mucosa esofagea). Questo disturbo, infatti, è caratterizzato dalla risalita anomala dei succhi gastrici all’interno dell’esofago. L’alimentazione, per chi soffre di questa malattia, è estremamente importante. Ecco, quali sono i cibi da evitare e quelli da consumare con tranquillità.

Demenza senile, i benefici del cioccolato

Un buon bicchiere di cioccolato fresco da bere per riprendersi dal caldo e mantenere il cervello in salute contro la demenza senile. Potrebbe esserci niente di più bello per coloro che amano il cacao? Forse no. Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista di settore Neurology conferma i benefici del cioccolato nei confronti dell’encefalo.

Creato cioccolato che fa bene come la frutta

Un cioccolato che fa bene come la frutta quando consumato. Il sogno di ogni golosone sulla faccia della terra potrebbe essere realtà, almeno stando secondo il ricercatore dell’università di Warwick Stefan A.F. Bon che all’ultimo meeting dell’American Chemical Society ha presentato la sua speciale ricetta di salute.

Acne e cellulite, attenzione alle uova di Pasqua

Il cioccolato è buono e fa bene anche alla salute, ma senza esagerare, soprattutto a Pasqua. A mettere in guardia dalle insidie del pranzo pasquale e dalla classica scampagnata del lunedì, tra uova di cioccolato, colombe e banchetti vari, sono proprio i dermatologi. Quest’eccesso di calorie, infatti, non è semplicemente un “attentato” alla linea, ma rischia di mettere a dura prova anche la pelle, che può andare incontro ad un aumento dell’acne, e ahinoi, povere donne, della cellulite.

Il buon umore grazie alla cioccolata

Il buon umore. Qualcosa che la mattina presto in pochi riescono ad avere, ma che con l’aiuto di alcuni cibi è possibile recuperare durante il corso della giornata. La Coldiretti ha redatto una lista di alcuni cibi in grado di riuscire a infondere nel nostro corpo una particolare sostanza chiamata “tripofano”, la quale è in grado di eliminare lo stress e regalare il buon umore al corpo.

Pasqua: le uova di cioccolato fanno bene a grandi e piccini

Essere adulti non significa essere troppo vecchi per godersi la Pasqua, probabilmente il periodo con più cioccolato dell’anno. Una credenza popolare afferma che la cioccolata faccia bene ai più piccoli, ma non agli adulti. Per fortuna la scienza dimostra che non è così. Le uova di cioccolato, specialmente fondente, contengono cacao, che è ricco di flavonoidi, antiossidanti che migliorano la salute del cuore.

Il cacao sembra esercitare un effetto positivo sul cuore principalmente in tre modi: in primo luogo, mantenendo lo strato di cellule che riveste il cuore e i vasi sanguigni sani; attraverso l’abbassamento della pressione sanguigna; e modulando la funzione delle piastrine del sangue in un modo molto simile ad un’aspirina.

Cioccolata: chi la mangia è più magro

E’ la notizia che milioni di persone, compreso il sottoscritto, aspettavano da sempre: golosi di tutto il mondo, non sentitevi più in colpa: chi mangia caramelle e cioccolato tende ad avere fianchi più piccoli, a pesare di meno e avere un più basso indice di massa corporea (BMI) di quelli che non ne mangiano per niente.

Ma non finisce qui. Infatti i consumatori di dolciumi hanno un rischio inferiore del 14% di soffrire di pressione sanguigna elevata e un 15% in meno del rischio di avere la sindrome metabolica, un insieme di sintomi che mettono le persone a rischio di malattie cardiache e ictus.

Afrodisiaci naturali, i migliori zafferano e ginseng

Il rapporto tra sesso e cibo è sempre stato terreno fertile per la ricerca. Una sana vita sessuale è sicuramente un elemento non trascurabile per l’equilibrio psicofisico ma esistono davvero dei cibi capaci di accendere il desiderio e rendere l’atmosfera piccante?

L’argomento è controverso e viene indagato da anni. Oggi, grazie all’analisi di centinaia di studi sulle proprietà afrodisiache degli alimenti, abbiamo finalmente un quadro più chiaro.
Ad offrircelo la ricerca dell’équipe coordinata dal dottor Massimo Marcone, afferente alla University of Guelp in Ontario, di prossima pubblicazione sulla rivista Food Research International.

Alimentazione e salute, cioccolato supercibo più della frutta?

Torniamo sull’argomento alimentazione e prevenzione, per darvi una buona notizia sul fronte della ricerca, ancora più gradita in questo periodo quando, con l’avvicinarsi di San Valentino, si inizia a pensare a dolci regali, magari anche con qualche senso di colpa per la linea.

Tra i cibi che fanno bene, il cioccolato occupa da tempo un ruolo di tutto rispetto. Ovviamente rigorosamente fondente e in quantità non eccessive.
Un recente studio va oltre e afferma che l’oro nero dei golosi, esattamente quello in polvere e quello delle tavolette amare, non solo fa bene ma rientra in quei supercibi considerati veri e propri toccasana per la salute, arma per arginare la comparsa di fattori di rischio dei big killer.

Alimentazione e salute, cenone e pranzo di Natale light

Ci siamo, il Natale è arrivato, ma già da giorni in casa circolano cioccolatini, panettoni e liquori, un’atmosfera di festa crescente per tutti, o quasi. Non gradisce affatto gli eccessi la nostra linea e anche lo stomaco sembra non amare particolarmente abbuffate e cibi elaborati ed ipercalorici. Se siete arrivati indenni sin qui, resistendo a gran parte delle tentazioni, è già un ottimo risultato.
Rinunciare alla buona tavola, aggregatore sociale caratteristico delle feste, è impensabile, ma alcuni semplici accorgimenti ci faranno risparmiare calorie ed evitare postumi di stravizi alcolici ed alimentari che potrebbero rovinarci il Capodanno.

Una buona mossa è accompagnare il pranzo di Natale con porzioni maggiori di verdura, piuttosto che con un contorno a base di patatine fritte, diminuire le porzioni di pane e condire con le spezie. Meglio optare per carni bianche come base dei secondi.
Il vino rosso è salutare, a patto di berlo con moderazione. Se proprio volete concedervi un bicchiere in più, assicuratevi di farlo a stomaco pieno, durante un pasto sostanzioso. Non occorre necessariamente rinunciare ai cocktail alcolici, ma almeno optare per la versione light. Non mettetevi alla guida se avete esagerato. Sembreranno consigli scontati ma ogni anno sulle strade, in occasione delle feste di Natale, gli incidenti stradali causati dallo stato di ebbrezza aumentano.

Diabete e colesterolo: nuove ipotesi sul cioccolato

Diabete e colesterolo: in contemporanea con la storica kermesse perugina Eurochocolate, si torna a parlare delle proprietà terapeutiche del cioccolato. Secondo alcuni ricercatori britannici dell’Università di Hull, il cacao, capace di ridurre i livelli di colesterolo e quindi di prevenire l’aterosclerosi potrebbe essere utile anche per le persone affette da diabete di tipo 2.

I dati di un loro lavoro al riguardo sono stati appena pubblicati sulla rivista scientifica Diabetic Medicine. L’esperimento è stato effettuato testando due gruppi di diabetici: al primo è stata somministrata per 16 settimane una semplice barretta di cioccolato. Agli altri pazienti ne è stata invece offerta una arricchita da polifenoli.