ACE inibitori controindicazioni e precauzioni

Gli ACE-inibitori sono una classe di farmaci utilizzati per abbassare la pressione alta e tenerla dunque sotto controllo: agiscono per ridurre la resistenza vascolare sistemica. Sono prescritti dal medico in caso di ipertensione, scompenso cardiaco o malattia renale cronica conseguente a questo. Non sono però indicati per tutti gli ipertesi, occorre valutare sempre il rapporto rischio-beneficio ed eventualmente passare ad un’altra classe di farmaci anti ipertensivi. Esistono specifiche controindicazioni e precauzioni da tenere in considerazione, come ad esempio in gravidanza o allattamento.

Aloe vera contro i tumori, funziona?

L’aloe vera funziona contro i tumori? Si è tanto discusso, e si sta continuando a farlo, sulle proprietà benefiche di questa pianta originaria dell’Africa centrale che si trova facilmente anche in Italia. L’Associazione Italiana per la Ricerca su Cancro (Airc) è però più volte intervenuta per affermare che ad oggi non ci sono studi scientifici capaci di dimostrare che l’aloe possa essere considerata a tutti gli effetti un valido rimedio per le persone malate di cancro.

Green Magma, controindicazioni e benefici dell’erba d’orzo

Il Green Magma è un integratore naturale a base di erba di orzo messo a punto dallo scienziato giapponese Yoshihide Hagiwara: tanti sono i suoi benefici sulla salute ma in alcuni casi possono esserci anche piccole controindicazioni per cui è sempre bene consigliarsi con il medico di fiducia prima di cominciare ad assumerlo. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo rimedio naturale che è anche particolarmente utilizzato dagli sportivi, proprio per le sue proprietà specifiche.

Cure per l’obesità: le controindicazioni della chirurgia bariatrica

L’obesità è una patologia grave che può e deve essere curata con ogni mezzo. Dopo il fallimento di diete ed altre terapie tradizionali e controllate, l’ultima spiaggia consiste nella chirurgia bariatrica, ovvero in quell’insieme di tecniche operatorie che hanno come scopo la riduzione del peso corporeo. Questo tipo di trattamento non va però considerato come una risoluzione estetica: in realtà si tratta di una terapia salvavita! Le complicanze dell’obesità, tra diabete, ipertensione, rischi oncologici e cardiovascolari, possono infatti essere molto gravi.

Non tutti però possono sottoporsi a questi tipi di intervento chirurgico. Sono state infatti tracciate e vengono regolarmente seguite alcune linee guida sulla chirurgia bariatrica. Nel documento, oltre a evidenziare chi può essere sottoposto al trattamento, si indica anche quali categorie di pazienti ne devono essere escluse e perché, nonostante un’obesità grave.