Staminali, Europa approva 1° farmaco

La Commissione Europea ha dato il via libera per la commercializzazione di Holoclar, il primo farmaco a base di cellule staminali autologhe in grado di restituire la vista a coloro che hanno subito gravi ustioni della cornea.

Trapianto di cornea, in arrivo una tecnica innovativa

Spesso il trapianto corneale, in caso di grave compromissione della curvatura o della trasparenza della cornea, è l’unica soluzione per recuperare la vista. Oggi, l’intervento viene eseguito con l’ausilio di un microscopio e di strumenti operatori meccanizzati, anche chiamati “trapani”, che rimuovono la parte centrale della cornea opaca, che viene sostituita con un lembo trasparente proveniente da un donatore.

Cheratite interstiziale

Cheratite interstiziale

La cheratite interstiziale è l’infiammazione del tessuto della cornea. La condizione può portare alla perdita della vista.

CAUSE: La cheratite interstiziale è una grave condizione in cui c’è crescita dei vasi sanguigni nella cornea. Tale crescita può causare perdita della normale trasparenza (chiarezza) della cornea. Questa condizione è spesso causata da infezioni e può causare gravi problemi alla vista.

Cheratocono

Cheratocono

Il cheratocono è un deterioramento della struttura della cornea con graduali sporgenze dalla forma normale rotonda ad una forma di cono.

CAUSE: La causa è sconosciuta. Il cheratocono è più comune nei portatori di lenti a contatto e nelle persone miopi. Alcuni ricercatori ritengono che possa essere una reazione allergica.

Staminali: ricercatori trasformano cellule animali in umane

La ricerca sulle staminali sta facendo passi da gigante tanto da superare in pochissimo tempo le remore etiche di molti istituti che le ritengono pericolose ed immorali. Ad esempio i ricercatori dell’Università di Granada, in Spagna, hanno fatto enormi progressi in un campo relativamente nuovo, i cosiddetti organi bioartificiali, cioè degli organi utilizzabili dagli uomini, ma prodotti estraendo cellule di animali, in questo caso dal maiale.

L’organo in questione è la cornea, e la ricerca permette di sostituire le cellule staminali animali a quelle umane per la sua produzione. Questo metodo, conosciuto come decellularizzazione e ricellulizzazione, permette agli scienziati di mantenere la struttura di base della cornea e sostituire i suoi componenti cellulari.

Eyeballing, vodka negli occhi: dannosa per la vista

L’abuso di alcol è una pratica deleteria per l’organismo. Un consumo corretto sarebbe più auspicabile. Detto questo va purtroppo segnalato che una nuova moda si sta affacciando tra i giovani, specialmente nella Roma by night: l’eyeballing.

Attraverso questo nome viene descritta la pratica di molti ragazzi in tutto il mondo di versarsi la vodka direttamente nel bulbo oculare, al fine di ottenere uno sballo veloce e consistente.

Presbiopia, cura con laser come per miopia in arrivo a breve

Novità interessanti provenienti da oltreoceano per chi soffre di presbiopia. A breve, proprio come si fa già da tempo per trattare la miopia, anche questo difetto visivo potrebbe essere curato grazie all’impiego del laser.
A dirlo sono tre diversi studi che prevedono altrettante tecniche presentati nell’ambito del meeting dell’American Academy of Ophthalmology e i cui risultati sono stati anticipati dal quotidiano britannico Daily Mail.

Vediamoli in breve. Stando alle informazioni riportate dal giornale inglese, il primo di questi studi, condotto da un’équipe di ricercatori dell’Università del Kansas, usa come tecnica per risolvere il problema della presbiopia, la pratica di una sorta di piccola tasca, all’interno della cornea, nella quale viene ad essere inserito un anello opaco con un piccolo foro al centro che consente il passaggio della luce.

Trapianto di cornea, tra Grande Fratello e speranze

Grande Fratello. Che c’entra, direte giustamente voi. C’entra, perchè quest’anno la Casa più famosa e più spiata d’Italia ospita Gerry. Gerry è cieco Gerry è un trentunenne di Locri, non vedente che lavora a Fiumicino in aeroporto nell’area del trasporto dei disabili.: non vede dalla nascita, a causa di un glaucoma, malattia che porta danni al nervo ottico, e che, se non curata in modo pertinente, può portare alla cecità.

La storia di Gerry è ormai nota ai più: piccolo, a soli sette mesi, è stato sottoposto al primo intervento per la vista. Un anno dopo, ne aveva già subiti 14. Fino al trapianto di cornea, appunto, avvenuto nel settembre del 2007. Il suo volto è ancora segnato da quell’operazione.