Disfunzione erettile, cure hi-tech più efficaci

Cure hi-tech di ultima generazione per curare la disfunzione erettile, disturbo che colpisce circa il 13% degli uomini. A fare il punto sui passi avanti della medicina in questo ambito sono gli esperti della Società Italiana di Andrologia (Sia) che sottolineano però anche un aspetto non troppo positivo: in Italia solo un paziente su 4 si rivolge al medico per trattare la propria disfunzione erettile mentre gli altri si affidano a rimedi fai da te o acquisti su internet.

Impotenza, cura con onde d’urto

Le onde d’urto a bassa intensità potrebbero rappresentare un valido aiuto nella cura dell’impotenza. E’ uno studio italiano coordinato dalla Società Italiana di Andrologia (Sia), e condotto su circa 100 pazienti e tuttora in corso, ad aprire nuovi spiragli: in un futuro non troppo lontano la disfunzione erettile potrebbe essere curata senza farmaci.

5 Cause comuni di impotenza

L’impotenza è una condizione che colpisce costantemente la capacità di una persona di raggiungere o mantenere l’erezione, o la capacità di raggiungere l’eiaculazione. Si tratta di una forma di disfunzione erettile (DE). Diversi i fattori che contribuiscono a questo disturbo, sia emotivi che fisici. Si stima che almeno il 50% degli uomini tra i 40 ed i 70 anni ha a che fare con l’impotenza, in forma più o meno costante e problematica. Il rischio di incappare in questa disfunzione erettile aumenta con l’età, che quindi rappresenta una causa non modificabile. L’impotenza spesso ha un effetto negativo sulla vita sessuale, e può causare ulteriore stress, depressione e bassa autostima. Tuttavia dei rimedi e terapie esistono. L’importante è comprendere bene la causa, magari con l’aiuto di uno specialista in andrologia.

Ipertensione, effetti dei farmaci sull’erezione

Quali sono gli effetti dei farmaci contro l’ipertensione sull’erezione maschile? E’ un problema del quale non si parla spesso: sebbene si conosca il legame tra la patologia e la disfunzione erettile poca attenzione viene concentrata sull’effetto che curarsi possa avere sulla libido.

Ipertrofia prostatica benigna e deficit erettile, analisi e integratori

Richiesta di Consulto Medico su Ipertrofia prostatica benigna e deficit erettile, analisi e integratori
Ho 71 anni, soffro di ipertrofia prostatica ed assumo omnic 0,4, inoltre ho una leggera ginecomastia dalla pubertà, prendo all’incirca ogni 10 gg un cialis da 5mg. Analisi ormonali psa 1,4- beta estradiolo 42,3- prolattina 13,55- beta hcg 0,10- testosterone free 12,0. Vorrei sapere come considera le analisi e se mi consiglia qualche integratore al posto del cialis in modo da poterlo prendere a lungo, cosa posso fare inoltre per la prevenzione del cancro alla prostata (familiarità via padre).

Disfunzione erettile cura con piccole scosse elettriche?

Curare la disfunzione erettile attraverso l’utilizzo di piccole scosse elettriche? E’ questo l’inusuale metodo che in molti gruppi di ricerca stanno sperimentando per riuscire a trovare un’approccio valido contro questo problema maschile.

Disfunzione erettile e rimedi, andrologo risponde

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno, la contatto perchè in seguito a fenomeni sempre più frequenti di D.E. (Disfunzione Erettile ndr) ho effettuato una vs. privata da un andrologo circa 6 mesi fà il quale appunto mi ha prescritto per almeno 3 mesi il Cialis 5 mg e consigliato un esame del sangue: Glicemia, Uricemia, Testosterone, Prolattina, SHBG. Ho provato appunto il Cialis (1 scatola da 14) rispondendo molto positivamente. …..

Problemi di erezione cosa fare?

Richiesta di Consulto Medico su problemi di erezione
Buongiorno dottore, sono un uomo di 68 anni, alto 1,71, peso 88 chili e da un po di tempo non riesco ad avere un’erezione sufficiente per avere un rapporto; ogni tanto mi masturbo, il liquido seminale quantitativamente è buono e anche il piacere, ma l’erezione lascia a desiderare; di recente ho fatto il controllo di testosterone che risulta essere a 350 ed il psa- 0,518 , devo fare qualcosa per migliorare il testosterone ? Se sì cosa? Per migliorare l’erezione? Grazie rimango in attesa di un suo parere, distinti saluti .

Disfunzione erettile, cosa fare?

Richiesta di Consulto Medico
Salve, il mio compagno ha una disfunzione erettile da quando e’ sessualmente attivo. Ora ha 32 anni e’ in buona salute e cura il problema con il cialis. Ha una vita sessuale tendenzialmente normale. Ma mi chiedo se la cura e’ giusta. Non si controlla spesso. Cosa dovrebbe fare? Altri esami?

Difficoltà a mantenere l’erezione, cause ormonali?

Richiesta di Consulto Medico su difficoltà a mantenere l’erezione
Ho 54 anni ed ho difficoltà mantenere l’erezione ed un forte calo della libido. I risultati che di seguito segnalo possono esserne la causa? Il testosterone è nella norma? Grazie. Questi i valori: 17 beta estradiolo valore 5 valori di riferimento 47,70 – 60,70 fsh valore 6,9 valori di riferimento 1,5 – 12,4 lh valore 4,89 valori di riferimento 1,70 – 8,60 prolattina valore 7,78 valori di riferimento 4,04 – 15,20 testosterone valore 4,67 valori di riferimento 3,5 – 8,60 testosterone libero 12,10 valori di riferimento 4,50 – 42,00 cortisolo valore 106,3 valori di riferimento 80,0 – 250,0.

 

Disfunzione erettile, legame con lo sport?

Troppo sport e disfunzione erettile avrebbero un legame. Si era sospettata una relazione di questo genere per molto tempo: ora viene lanciato un vero e proprio allarme dagli urologi italiani riunitisi a Roma per il congresso “Qualità di Vita in Urologia e Andrologia“.

Disfunzione erettile, le storie di “Dire fare amare”

Le storie di “Dire fare amare” sulla disfunzione erettile, condivise dalla SIA , la Società Italiana di Andrologia, in occasione della Festa del Papà del prossimo 19 marzo ci aiutano a comprendere come questa patologia possa rappresentare un vero e proprio trauma psicologico per gli uomini che ne soffrono.

Testosterone gel funziona davvero?

Il testosterone gel funziona davvero? Il calo di questo ormone nell’uomo porta ad una sintomatologia che coinvolge diversi apparati del corpo umano. La terapia sostitutiva sopracitata è sufficiente a limitare il presentarsi di molti problemi di salute?