7 modi per svegliarsi senza caffeina (VIDEO)

Essere attivi al mattino non deve dipendere sempre dal consumo di caffè. Vediamo insieme 7 modi per svegliarsi senza l’aiuto della caffeina. Sebbene possa sembrare quasi impossibili per molti, non è difficile trarre energia da altre fonti.

Parkinson, dai farmaci all’assistenza

Parkinson: sintomi ed assistenza. Ecco cosa dobbiamo sottolineare in occasione della Giornata Mondiale dedicata alla malattia: fare il punto della situazione è quasi d’obbligo, al fine di affrontare correttamente questa patologia.

Sogni? Dipende dalla chimica

Come si ricordano i sogni ed il loro essere più o meno vividi? Dipende dalla chimica. Così sostengono i ricercatori del dipartimento di psicologia dell’Università della Sapienza di Roma, in collaborazione con gli esperti dell’ateneo dell’Aquila e dell’IRCCS Santa Lucia.

Fare l’amore dopo i 50 anni aiuta contro la demenza

Fare l’amore dopo i 50 anni aiuta contro la demenza. Una notizia che giunge a noi grazie ad uno studio condotto dagli scienziati della Conventry University e che porta a vedere sotto una luce completamente diversa la ricerca di intimità con il progredire degli anni.

Dipendenza da formaggio, ecco in cosa consiste

Dipendenza dal formaggio? Oggi vedremo insieme in cosa consiste. Un gruppo di scienziati dell’Università del Michigan ha infatti provato e spiegato come questo cibo possa trasformarsi in una vera e propria ossessione al pari del desiderio che si può provare per le droghe.

Una pillola per diventare più buoni

Una pillola per rendere le persone più buone. Arriva direttamente dagli Stati Uniti questo curioso ritrovato creato per stimolare la compassione e l’empatia nelle persone per il trattamento di alcune malattie mentali.

Google Glass contro il Parkinson giovanile

Combattere i sintomi del Parkinosn giovanile grazie ai Google Glass ed ad un’app particolare da collegare loro. E’ quello che ha fatto l’equipe del dott. Fabrizio Stocchi del Centro Ricerca sul Parkinson e sui disturbi motori dell’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma.

Parkinson, quale è la situazione in Italia?

Il parkinson è una malattia neurodegenerativa priva di cura. Si possono tenere sotto controllo i sintomi, tentando di rendere la qualità della vita dei pazienti il migliore possibile. In Italia la situazione è grave e scarsamente gestibile con pazienti sempre più giovani.

Curare l’ipertensione con il sorriso

Curare l’ipertensione con un sorriso? Sarebbe davvero bello se fosse così. In tal senso gli scienziati del Politecnico Federale di Zurigo (ETH) sono convinti che davvero l’atto del sorridere possa aiutare le persone non solo ad essere di buonumore ma contemporaneamente farle stare bene aiutando il corpo a proteggersi, ad esempio, dalla pressione alta.

La depressione è alleviata dalla ketamina

La ketamina è conosciuta per essere un farmaco anestetico in grado di agire sul sistema nervoso centrale. E’ soprattutto impiegato in medicina veterinaria, ma non mancano casi di utilizzo anche nella medicina tradizionale. Secondo uno studio condotto da ricercatori australiani, questa sostanza sarebbe in grado di combattere la depressione ed alleviarne i sintomi.

Parkinson, scoperta nuova forma da mutazione genetica

Una nuova forma del morbo di Parkinson, ancora sconosciuta, è stata scoperta dai ricercatori del policlinico universitario del Santa Maria alle scotte di Siena. Si tratta di una variante genetica, rilevata grazie ad uno studio dedicato del professor Antonio Federico, direttore dell’Unità operativa complessa Clinica neurologica e malattie neurometaboliche del Policlinico Santa Maria alle Scotte condotto  con la collaborazione degli scienziati dell’università olandese di Rotterdam.

Così il cervello produce la dopamina: importante scoperta per curare la malattia di Parkinson

Una nuova scoperta scientifica per combattere la malattia di Parkinson? La notizia arriva dalle pagine della rivista scientifica internazionale PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences USA), ma ha origine in Italia, presso il dipartimento di Scienze biochimiche dell’Università La Sapienza di Roma, dove un gruppo di ricercatori, guidati dalla professoressa Francesca Cutruzzolà, in collaborazione con l’Università di Verona hanno scoperto il meccanismo di attivazione dell’enzima che produce la dopamina nel cervello. Cerchiamo di comprendere le terminologie ed i protagonisti di questa importante scoperta scientifica:

Uomini impotenti per troppo sesso online

Attenzione, maschietti, per non sfigurare sotto le lenzuola, niente abbuffate di sesso online. L’overdose di immagini e video a luci rosse, infatti, potrebbe creare problemi di impotenza e difficoltà ad eccitarsi. A sostenerlo, un rapporto di Psychology Today, che mette in guardia soprattutto i più giovani.