HIV esperimento shock su embrioni umani modificati

Un esperimento shock su embrioni umani è stato condotto il Cina in merito alla lotta contro l’HIV: un gruppo di scienziati li ha modificati con una sorta di copia-incolla genetico per renderli liberi dal virus. Lo stupore per i risultati è tanto, pari allo sconcerto che si prova immediatamente in seguito alla notizia dell’esperimento.

Via libera alla modifica di embrioni umani in Inghilterra

Arriva il via libera in Inghilterra alla modifica di embrioni umani. Poche autorizzazioni in realtà per altrettanti studi, ma per gli scienziati sarà possibile modificare alcuni geni per comprendere qualcosa di più dei primi stadi dello sviluppo umano e mettere a punto modificazioni terapeutiche.

Modificato primo embrione umano in Cina

E’ stato modificato il primo embrione umano in Cina. Dopo tanti “annunci” spesso non presi per veritieri, un gruppo di scienziati cinesi ha effettivamente scavalcato tale linea. Il confine “intoccabile” è stato superato, creando scalpore e perplessità.

Zavos: siamo pronti per la clonazione umana

Lo scienziato cipriota Panayotis Zavos ha fatto l’annuncio che tutto il mondo, scientifico e non, temeva: abbiamo raggiunto una tecnologia tale per avviare un programma di clonazione umana. Lo scienziato, che per anni ha lavorato anche in Italia, si è molto spesso attirato le ire del mondo scientifico in quanto ha spesso fatto annunci simili senza poi dimostrazioni, e comunque per aver fatto esperimenti che vanno ben al di là dell’etica scientifica.

Per quanto scienza e morale (soprattutto religiosa) non sempre corrispondano, mai a nessuno era venuto in mente di clonare un essere umano. Una pratica tanto odiosa quanto pericolosa, che nessuno scienziato aveva prima nemmeno immaginato di attuare. Nessuno tranne Zavos.

L’andrologo già da qualche anno stava effettuando degli esperimenti, con le stesse procedure utilizzare per clonare la pecora Dolly, prima per estrarre le cellule staminali, consentite dal mondo scientifico, e poi per clonare delle persone, cosa che in quasi nessuno Stato del mondo è consentito.