Ferritina bassa nei bambini, cause sintomi e cosa fare

La ferritina bassa nei bambini è una condizione caratterizzata dall’esaurimento delle riserve di ferro nell’organismo. Questa proteina, infatti, ha il compito di immagazzinare il ferro e di rilasciarlo in caso di necessità. La ferritina è presente in tutti i nostri tessuti, con una maggiore concentrazione nel midollo osseo, nella milza, nei muscoli scheletrici e nel fegato. Essendo presente, sebbene in piccole quantità, anche nel sangue, può essere misurata attraverso un esame apposito che si chiama ferritinemia. Vediamo quali sono le cause della ferritina bassa nei bambini e cosa fare.

Ferritina bassa: cause, sintomi, valori, terapia e dieta

La ferritina bassa, anche nota con il termine di ipoferritinemia, è una condizione che denota un esaurimento dei depositi di ferro. La ferritina, infatti, è una proteina globulare che ha il compito di immagazzinare il ferro e di rilasciarlo in caso di necessità. Vediamo insieme quali sono le cause della ferritina bassa, i sintomi, i valori, la terapia e la dieta da seguire.

Ferritina alta: cosa mangiare

L’iperferritinemia o più semplicemente la ferritina alta è una malattia correlata al sovraccarico di ferro nel sangue. Le cause possono essere diverse, dalle alterazioni metaboliche agli stati infiammatori acuti e cronici. L’iperferritinemia è asintomatica, ma si può diagnosticare attraverso una serie di analisi del sangue con dosaggio della ferritina.

Ferritina alta: cause, sintomi, valori e cosa fare

La ferritina alta o più precisamente iperferritinemia è una patologia correlata al sovraccarico di ferro nel sangue. La ferritina, infatti, è la proteina deputata all’immagazzinamento del ferro necessario al nostro organismo, ed è contenuta prevalentemente nelle cellule e in piccole quantità anche nel sangue. La ferritina alta viene spesso associata a stati infiammatori acuti e cronici o dismetabolici. Vediamo nel dettaglio quali sono le cause, i sintomi, i valori di riferimento e i trattamenti da seguire.

Sideremia alta, cause, sintomi e cosa fare in gravidanza

La sideremia è la concentrazione di ferro presente nel sangue. Questo particolare minerale non è libero nella circolazione ma legato in parte ad una proteina specifica chiamata transferrina, in parte contenuto nell’emoglobina ed in altre proteine definite minori come la ferritina. Il ferro associato alla transferrina è quello calcolato dalla sideremia. Scopriamone insieme i valori di riferimento e cosa succede quando questi ultimi sono troppo alti.