Masticare la gomma contro la carie?

Masticare la gomma può non essere solo un vizio fastidioso da possedere davanti ad un eventuale interlocutore. Sembra infatti che sia un toccasana per la nostra igiene orale, essendo capace di prevenire la comparsa della carie.

Emicrania, tra le cause troppe gomme da masticare

Masticare troppo chewing gum potrebbe darvi l’emicrania. Se pensavate che fosse solo una vostra impressione sviluppare il mal di testa dopo aver tenuto tra i denti una gomma da masticare, beh, sarete contenti di sapere che una ricerca condotta dall’Università di Tel Aviv ha mostrato la correlazione tra i due eventi.

Contro l’otite nei bambini, le gomme da masticare allo xilitolo

Sembra che il dolcificante naturale contenuto in alcune gomme da masticare, lo xilitolo, sia in grado di prevenire le infezioni dell’orecchio nei bambini, come ad esempio l’otite, un disturbo particolarmente diffuso, soprattutto prima dei 3 anni di età. A sostenerlo, è uno studio revisionale condotto dai ricercatori statunitensi dell’Università di Toronto

Bellezza, arriva la gomma che rende più belli

Quante volte vi è stato detto che masticare la gomma non è né educato né salutare? Per ciò che riguarda la prima affermazione siamo ancora d’accordo, ma per ciò che concerne la seconda possiamo dirvi che le cose cambiano se il chewing gum in questione aiuta d essere più belle. E non parliamo del trucco antifame conosciuto dalle donne di tutto il pianeta, ma di vere e proprie gomme “di bellezza”.

La gomma da masticare aiuta a controllare lo stress

La gomma da masticare aiuterebbe a controllare il cortisolo, l’ormone prodotto dalle ghiandole surrenali in situazioni di stress. A sostenerlo, è una ricerca condotta in Inghilterra a Newcastle presso la Northumbria University.

Il chewing-gum può evitare l’obesità

L’incremento dell’obesità degli ultimi decenni forse è dovuto alla diminuzione dell’utilizzo delle gomme da masticare. E’ una delle probabili ipotesi che sorgono a seguito di una ricerca effettuata all’Università del Rhode Island, in cui si sostiene che masticare un chewing-gum possa ridurre l’apporto calorico del cibo ed aumentare il consumo energetico di una persona.

A sostenerlo è Kathleen Melanson, la quale afferma che tenendo in bocca per qualche ora una gomma da masticare, essa rilascia un sapore dolciastro che fa diminuire l’appetito. In pratica essa ci farebbe sentire sazi, tanto da ridurre l’introito di cibo al momento del pranzo o della cena, senza però farci rimanere il languorino allo stomaco. Inoltre il movimento continuo della bocca equivale ad uno sforzo fisico notevole, di cui noi non ci accorgiamo, aiutandoci a bruciare il 5% di energia.