Spina bifida, vantaggi dell’intervento intrauterino

Operata a sole ventiquattro settimane dal concepimento per eliminare prima della nascita una malformazione al midollo spinale che ne avrebbe compromesso la facoltà di camminare. E’ successo a una bambina friuliana, sottoposta ad un delicato intervento intrauterino all’ospedale pediatrico Irccs Burlo Garofolo di Trieste.

Un’équipe di chirurghi italiani in collaborazione con un gruppo di colleghi spagnoli dell’ospedale Vill d’Hebron di Barcellona, ha eseguito lo straordinario intervento, il primo nel suo genere in Italia, il secondo in tutta Europa. L’operazione è avvenuta nel mese di agosto, ma è stato mantenuto il riserbo fino alla nascita della bambina, che è finalmente venuta al mondo senza dover affrontare, appena nata, le difficoltà di una così grave condizione.