Cancro al seno, appuntamenti campagna Nastro Rosa

Ad ottobre partirà la XXII edizione della Campagna Nastro Rosa che come ogni anno è dedicata alla prevenzione del cancro al seno della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) . Quest’anno la testimonial italiana sarà l’attrice Nicoletta Romanoff.

Tumore al seno, riparte Nastro Rosa 2012

Riparte anche quest’anno la Campagna Nazionale Nastro Rosa dedicata alla prevenzione del tumore al seno, il big killer numero 1 per la popolazione femminile, che colpisce 1 donna su 10. La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), con la collaborazione di Estée Lauder Companies, per tutto il mese di ottobre sarà impegnata in un’opera di sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce e di informazione sui controlli da effettuare e sugli stili di vita sani da adottare. Quest’anno, madrina dell’evento sarà Cristina Chiabotto.

Prevenzione tumore al seno: anche con facebook

La prevenzione del tumore al seno passa anche dalla bacheca di Facebook. Quest’anno per ricordare l’importanza di una diagnosi precoce attraverso controlli mirati e lanciare le nuove campagne informative che si terranno ad Ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno, sul noto social network sono comparse nuove ed ammiccanti frasi del tipo: 40 cm e 3 minuti; 37 e 15 secondi, 38,5 e 6 minuti…ecc. Con la tradizionale condivisione ed i giri di passaparola sulle pagine delle donne, questi messaggi simil-criptati, stanno facendo impazzire di curiosità chi non ne capisce il senso e pensa in modo malizioso.

Tumori: la Settimana Nazionale di Prevenzione oncologica punta sull’olio extravergine di oliva e la dieta mediterranea

Tumori: prende il via domani 13 Marzo la X Settimana Nazionale di Prevenzione oncologica organizzata dalla LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori) con più di mille volontari impegnati nelle varie piazze italiane a distribuire bottiglie di olio extravergine di oliva, consigli, ricette ed opuscoli informativi sulla prevenzione delle neoplasie. Di recente l’Unesco ha riconosciuto la Dieta Mediterranea come patrimonio dell’Umanità: prezioso strumento per combattere numerose patologie, tumori compresi. Non a caso dunque è stato scelto l’olio extravergine d’oliva quale emblema della lotta al cancro attraverso cibi sani. Va ricordato infatti che secondo i dati ufficiali, un tumore su tre è causato dall’alimentazione errata, che dunque, come ha ricordato di recente il prof. Umberto Veronesi, arriva ad uccidere più delle sigarette! Ma quali sono nello specifico le proprietà salutari dell’olio?

Tumori, i regali della LILT per un Natale due volte più buono

Otto dicembre, Festa dell’Immacolata, tempo di fare l’albero e di scegliere cosa metterci sotto. Regalare la salute si può, se non altro aderendo ad una delle tante iniziative che sostengono la prevenzione, la ricerca ed il volontariato.
Su questa scia si colloca Un Natale due volte più buono, quello che propone la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) della sezione provinciale di Milano, con le idee regalo raccolte nel catalogo 2010, adatte ad ogni esigenza ma tutte accomunate dalla solidarietà alla battaglia contro il cancro e a sostegno della ricerca e di numerose iniziative a favore dei malati oncologici.

Dai biglietti di auguri al calendario, dai cestini natalizi con pandoro, spumante e dolci tradizionali ai biglietti per il concerto dell’11 marzo al Teatro alla Scala di Milano, “Concerto per violoncello e orchestra di R. Schumann e la Sinfonia n.5 di P. I. Cajkovskij”.

Cancro al seno: Ottobre è il mese della prevenzione

Il cancro al seno si può sconfiggere grazie soprattutto alla diagnosi precoce. E’ con questo obiettivo che è partita la nuova campagna nazionale per la prevenzione del tumore della mammella, organizzata come ogni anno dalla Lilt (Lega Italiana Lotta ai Tumori). Si chiama “Nastro Rosa” e mette a disposizione delle donne ben 390 ambulatori distribuiti su tutto il territorio nazionale, per visite senologiche ed esami strumentali gratuiti per i quali occorrerebbero mesi di prenotazione presso una struttura pubblica.

L’incidenza del tumore al seno purtroppo aumenta costantemente: circa 41.000 nuove diagnosi ogni anno. Eppure la mortalità non è mai stata così bassa negli ultimi 40 anni. Ciò significa che la strada intrapresa è quella giusta: la diagnosi precoce, grazie ad una tecnologia sempre più avanzata, permette con innovativi macchinari per la risonanza magnetica, l’ecografia o la mammografia, di individuare tumori di pochissimi millimetri. Non solo: anche i farmaci, sempre più precisi, mirati ed efficaci aiutano notevolmente in questa battaglia. 8 donne su 10 arrivano a sconfiggere definitivamente il tumore al seno.

Prevenzione: arriva la Notte Bianca della Lilt

Una visita specialistica alle 23,00? Non è impossibile. Tutti in strada stasera, dal tramonto fino all’alba per una nuova Notte Bianca, quella organizzata dalla Lilt (Lega Italiana Lotta ai Tumori). Negozi, librerie e musei resteranno aperti, come pure numerosi ambulatori medici, i cosiddetti “Punti di Prevenzione”. In più delle unità mobili, ovvero dei camper attrezzati gireranno per le strade delle città per offrire informazioni, prenotare o fare direttamente delle visite specialistiche.

Il tutto in un’ambientazione festosa, ricca di eventi culturali ed artistici di contorno. Perché? Ovviamente per invogliarvi ad uscire, ma soprattutto perché l’arte, fa bene alla salute. Pensiamo agli effetti della musicoterapia, ma anche a quanto può essere emozionante uno spettacolo teatrale, o come il nostro umore possa risollevarsi grazie ad un buon film.

Smettere di fumare: quali strategie

Ancora dati sul numero dei fumatori in Italia. Raccolti dalla Doxa ed elaborati dall’Istituto Superiore di Sanità per l’anno in corso, ci dicono che il tabagismo coinvolge 11,1 milioni di persone, ovvero il 21,7% della popolazione totale: 5,9 milioni (23,9%) di uomini e 5,2 milioni di donne (19,7%). Il 21,9% riguarda la fascia d’età tra i 15 e i 24 anni d’età, ma il 34 % di questi giovanissimi ha dichiarato di aver cominciato prima dei 15 anni.

A volte queste cifre, come l’elenco delle patologie correlate, stancano il fumatore accanito che non ne vuole sapere di smettere, convinto di essere immune a certe malattie. Le scuse accampate sono sempre le stesse: tanto c’è lo smog, i cibi sono pieni di pesticidi, ecc. Pieno rispetto della posizione se lo si fa senza affumicare il prossimo. Ma sappiamo in realtà che per vincere il tabagismo ci vuole un grande impegno.