Mestruazioni abbondanti, affliggono 3 mln di donne

Il ciclo mestruale è un appuntamento fisso tutto al femminile per 13 volte all’anno, ma per 3 mln di italiane rappresenta un vero incubo ad occhi aperti, all’insegna del dolore e della stanchezza. Quando, infatti, le mestruazioni sono abbondanti, possono compromettere seriamente la qualità della vita di una donna.

Pillola anticoncezionale, dopo 50 anni ancora dubbi e paure

A 50 anni dall’arrivo della pillola anticoncezionale, solo il 2% delle donne in Europa sa come funziona. I dubbi e le paure, infatti, nonostante sia trascorso mezzo secolo, persistono, come dimostra una ricerca condotta in Germania, Francia, Gran Bretagna, Svezia e Romania, pubblicata sulla rivista “Contraception”, 3 intervistate su 4 vorrebbe ricevere maggiori informazioni su questo metodo.

Mestruazioni abbondanti, fino a 1 mese di assenze dal lavoro

A volte ridicolizzato, altre sottovalutato, il ciclo mestruale eccessivamente abbondante può essere un problema realmente invalidante per chi ne soffre, tanto da far “collezionare” alle sfortunate fino a quasi 1 mese di assenze dal lavoro. Tuttavia, assicura il ginecologo, l’utilizzo di un contraccettivo naturale può dimezzare sensibilmente le perdite.

Depressione, nelle donne legata anche a ciclo mestruale abbondante

A quanto pare, mestruazioni troppo abbondanti potrebbero rappresentare un fattore di rischio per la depressione. Non il semplice ciclo con il suo manifestarsi, ma l’abbondanza dell’emorragia. Si tratta di un disturbo che colpisce circa 8 milioni di donne  in Italia.

Queste ultime, proprio per tale motivo, sarebbero più soggette al rischio di depressione. Una ragione che va cercata nella diminuzione di ferro che avviene con la perdita ematica. Si tratta di un elemento importante per il funzionamento psichico della persona che viene sottoposta, attraverso il flusso abbondante la conseguente perdita di sangue, ad una mancanza importante a livello fisiologico. 

Polipi cervicali

Polipi cervicali

I polipi cervicali sono escrescenze simili a dita sulla parte inferiore dell’utero che si collega con la vagina (cervice).

CAUSE: La causa dei polipi al collo dell’utero non è completamente nota. Possono verificarsi con:

  • Una risposta anomala all’aumento dei livelli di un ormone femminile, l’estrogeno;
  • Infiammazione cronica;
  • Vasi sanguigni ostruiti nella cervice.

I polipi del collo dell’utero sono comuni, specialmente nelle donne di età superiore ai 20 anni che hanno avuto figli. I polipi sono rari nelle donne giovani che non hanno iniziato il loro periodo mestruale. La maggior parte delle donne hanno un solo polipo, ma alcune donne ne hanno due o tre.

Flusso mestruale abbondante: l’isterectomia si può evitare

Le mestruazioni abbondanti rappresentano un problema per un’italiana su 5, e per una su venti comportano problemi di salute come dolore, stanchezza cronica, calo di concentrazione e del desiderio sessuale, cui possono accompagnarsi anche anemia e depressione. Se ne è parlato in questi giorni in occasione della presentazione del vademecum della Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) intitolato “Flussi mestruali abbondanti? Una guida per vivere meglio”. L’opuscolo verrà distribuito negli ambulatori ginecologici e nei consultori di tutta Italia.

Il flusso mestruale abbondante riguarda nel 75% dei casi giovani donne sotto i venti anni, che in genere cominciano ad accusare il disturbo già un anno dopo la comparsa delle prime mestruazioni. Tuttavia, come emerge da un sondaggio svolto dalla stessa Sigo, molte di loro (il 71%) non ne hanno mai parlato con il proprio medico oppure, quando lo hanno fatto, si sono sentite rispondere che non c’era nulla da fare (32%). Ma, come affermano gli esperti, non è così.