Mieloma, tutte le cure

Quali sono le possibilità di cura di un mieloma? Le opzioni di trattamento in questa forma di tumore sono molte e mirano a rallentarne la crescita così come ad alleviarne i sintomi quali il dolore osseo, l’affaticamento e altre consegueze. Il tipo di cura dipende dalla salute generale del singolo paziente, dal tipo di mieloma ed ovviamente dallo stadio della malattia al momento della diagnosi e nel tempo.

Cos’è il mieloma?

Cos’è il mieloma? Come si evince dal nome, si tratta di un tumore delle cellule del sangue ed in particolare dei globuli bianchi, necessari alla produzione di anticorpi del sisema immunitario. le cellule cancerose del mieloma impediscono la normale produzione di questi, lasciando l’organismo e le sue difese indebolito e dunque maggiormente suscettibile alle infezioni. La moltiplicazione delle cellule del mieloma interferisce anche con la normale produzione e la funzione dei globuli rossi oltre che di bianchi. Un quantitativo elevato di tali cellule in circolo nel sangue (anticorpi disfunzionali) può causare danni ai reni, ma non solo: producono sostanze che provocano la distruzione ossea, che porta a dolore osseo e / o fratture.

Mieloma multiplo, nuova terapia con Daratumumab

Daratumumab di Janssen ha ricevuto l’approvazione della Commissione Europea nel trattamento del mieloma multiplo (MM). E’ questa una malattia del midollo osseo di fatto incurabile ad oggi ma che potrebbe conoscere nuovi scenari grazie all’utilizzo di una nuova cura. Daratumumab, di origine completamente umana, è il primo di una nuova classe di anticorpi monoclonali che risulta più efficace grazie a un meccanismo di azione diverso da quelli fino ad oggi usati.

Mieloma multiplo, sviluppato nuovo farmaco

I ricercatori del Cnr di Napoli, in collaborazione con i colleghi dell’Imperial College di Londra hanno messo a punto un nuovo farmaco contro il mieloma multiplo. Una molecola definita per ora “tp3″che combatte le cellule malate e preserva quelle sane.

Tumore, una cura dal virus del morbillo?

Una donna affetta da mieloma che non rispondeva più alle terapie standard, dopo 9 anni ha vinto la sua battaglia contro il tumore grazie al virus del morbillo. Adesso è in fase di remissione da 6 mesi, mentre una seconda paziente di 65 anni con lo stesso tipo di cancro ha visto una riduzione sia del tumore a livello del midollo osseo che delle proteine di mieloma.

Mieloma: tra i fattori di rischio pesticidi e solventi

Il mieloma è un tipo di leucemia molto aggressiva che colpisce in prevalenza gli anziani e gli adulti ed attacca il midollo osseo. Una nuova ricerca internazionale pubblicata sulla rivista di settore Journal of Occupational Medicine and Toxicology indica tra i nuovi fattori di rischio di questa malattia anche i pesticidi agricoli ed i solventi per la pulizia.

Cancro, un nuovo vaccino riduce le recidive del 90%

Uno dei disagi del cancro è che, anche se si riesce a curare in tempo, c’è sempre il rischio che ritorni. In particolare oggi, con la popolazione che continua ad invecchiare, diventa sempre più comune la cosiddetta “recidiva“. Per questo motivo molte ricerche oggi si stanno concentrando proprio sull’evitare che ciò accada, ed in quest’ottica si inserisce il vaccino sviluppato presso la Vaxil Bio Therapeutics e testato nella clinica Hadassah University Medical Center di Gerusalemme, in Israele.

Mieloma multiplo

Mieloma multiplo

Il mieloma multiplo è un cancro delle plasmacellule nel midollo osseo.

CAUSE: Le plasmacellule aiutano il corpo a combattere le malattie del sistema immunitario con la produzione di sostanze chiamate anticorpi. Nel mieloma multiplo, le plasmacellule crescono fuori controllo e formano tumori nel midollo osseo. La crescita in eccesso delle plasmacellule interferisce con la capacità del corpo di formare globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Questo provoca anemia, il che porta una persona ad avere più probabilità di contrarre infezioni ed emorragie anomale.

Amiloidosi primaria

Amiloidosi primaria

L’amiloidosi primaria è un disturbo in cui le fibre proteiche si depositano nei tessuti e negli organi, nuocendogli.

CAUSE: La causa dell’amiloidosi primaria è sconosciuta, ma la condizione è legata alla produzione abnorme di anticorpi da un tipo di cellule immunitarie chiamate cellule del plasma. I sintomi dipendono dagli organi colpiti che possono essere lingua, intestini, muscoli scheletrici e lisci, nervi, pelle, legamenti, cuore, fegato, milza e reni.