Cure termali convenzionate: quali sono e come ottenerle

Le cure termali: ovvero il trattamento di alcune patologie attraverso l’acqua rappresentano un importante punto di riferimento terapeutico, specie in Italia. Proprio per questo motivo, anche il nostro SSN (Servizio Sanitario Nazionale), concede a tutti i cittadini affetti da determinate malattie, la possibilità di sottoporsi a terapie di questo tipo.

Il tutto in convenzione, attraverso il pagamento di un ticket che va dai 3,10 euro ai 50,00 a seconda delle esenzioni, esattamente come nei casi di altre terapie. E sempre con le medesime modalità, sarà necessaria la prescrizione del medico curante con la diagnosi e le indicazioni per il ciclo terapeutico individuato. A quel punto, basterà scegliere lo stabilimento termale (o qualunque altra struttura similare che abbia ottenuto l’autorizzazione regionale per tale attività) e prenotare.

Otite esterna: prevenire è meglio che curare ma…

Quante volte le vostre ferie sono state funestate dall’insorgenza di malanni di stagione come la fastidiosa otite esterna? Si tratta infatti di un’infiammazione piuttosto frequente durante l’estate, complice il clima caldo e umido e i frequenti bagni a mare o in piscina che favoriscono la penetrazione di acqua nell’orecchio.

Per evitare che il problema si presenti può essere utile adottare qualche semplice accorgimento, mentre se è già troppo tardi e l’otite si è già manifestata, il suo trattamento tempestivo servirà a scongiurare l’eventualità che la situazione si complichi rovinandovi definitivamente le vacanze. Per venire in aiuto dei bagnanti arrivano dall’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Bufalini di Cesena alcuni suggerimenti che volentieri vi giriamo qui di seguito: