Mal d’orecchio, cosa fare?

Qualunque sia la causa o le cause di dolore all’orecchio, è importante evitare il fai da te e come prima cosa rivolgersi ad uno specialista otorinolaringoiatra. Ciò che si può fare al momento è provare un farmaco antidolorifico ed antinfiammatorio, per placare il sintomo, ma va detto che spesso può non essere efficace, specie se c’è una forte infezione alla base o la lesione del timpano.

Allergie, approccio mininvasivo più efficace?

Un approccio meno invasivo è più efficace nel combattere le allergie? Non ci stupisce affatto che il nuovo sentiero intrapreso dall’allergologia nella speranza di dare sollievo agli 8 milioni di italiani ed alle persone che in tutto il mondo soffrono di rinite allergica passi per tale via.

Dolore all’orecchio: cause, rimedi e cosa prendere

“Ho un dolore all’orecchio quando deglutisco, al tatto, con febbre e mal di gola….”. Spesso con l’arrivo dei primi freddi e con i cambi di stagione ci troviamo a sentire questa frase e ci troviamo a dirla noi stessi. Il mal d’orecchio, destro, sinistro o bilaterale che sia è sempre un serio problema. Scopriamone insieme le cause, ed i possibili rimedi.

Sistema immunitario dei bambini più forte con un cane in casa

I bambini sviluppano un sistema immunitario più forte se fin dalla loro infanzia, vivono e giocano con i cani. E’ ciò che ci suggerisce uno studio recentemente condotto dal Kuopio University Hospital, in Finlandia, e pubblicato sulla rivista di settore Pediatrics che spiega come i neonati che vivono in casa con questi animali hanno un terzo di probabilità in più di non ammalarsi.

Contro l’otite nei bambini, le gomme da masticare allo xilitolo

Sembra che il dolcificante naturale contenuto in alcune gomme da masticare, lo xilitolo, sia in grado di prevenire le infezioni dell’orecchio nei bambini, come ad esempio l’otite, un disturbo particolarmente diffuso, soprattutto prima dei 3 anni di età. A sostenerlo, è uno studio revisionale condotto dai ricercatori statunitensi dell’Università di Toronto

Otite esterna: rimedi naturali e cure farmacologiche per il dolore alle orecchie

Come sapete, l’otite è un’infiammazione dell’orecchio, le cui cause sono molto diverse. E diversa è dunque anche la terapia che si può attuare, in base anche alla tipologia dell’otite. Per questo, prima di qualunque azione individuale è importante una visita da parte di un medico specializzato, un otorino. In caso di otite media e interna il dolore è in genere molto forte e le terapie necessarie nella maggior parte dei casi comprendono farmaci da acquistare solo dietro presentazione di ricetta medica. Diverso è invece il caso di quei medicinali e/o rimedi naturali che si usano per calmare un dolore meno intenso come quello causato dalla cosiddetta otite esterna, o per togliere l’accumulo di cerume che può provocare fastidio.

Mal di testa, dolori muscolari ed altri malanni curabili in cucina (prima parte)

Lo sapevate che è possibile alleviare i dolori più comuni e con semplici ingredienti presenti nella vostra cucina? E’ risaputo infatti che i rimedi naturali (detti anche della nonna) molto spesso sono sufficienti a far passare molti malanni comuni, dunque prima di ricorrere ad aspirine o altri farmaci, date un’occhiata al seguente elenco di “trucchi” naturali per dare sollievo al dolore.

Otite bambini ed adulti: i sintomi e le cause del mal d’orecchie

L’otite è uno dei processi infiammatori dell’orecchio più diffusi. A seconda della sede dell’infezione possono distinguersi diverse tipologie di otite: ad esempio l’infezione del condotto uditivo  esterno è conosciuta come “otite del nuotatore” . Comunemente sotto il termine otite viene riconosciuto, in ambito scientifico,  l’infezione che interessa l’orecchio medio. Oggi scopriremo insieme come riconoscere questa malattia attraverso i suoi sintomi e le sue manifestazioni.

Miringite infettiva

Miringite infettiva

La miringite infettiva è una malattia contagiosa che provoca dolorose vesciche sul timpano e può provocare una infezione dell’orecchio medio (otite media). La forma più comune è la miringite bollosa emorragica.

Vacanze 2011: in spiaggia e piscina, come salvarsi da micosi e dintorni

Correre a piedi nudi sulla spiaggia o passeggiare sul bordo piscina: gesti che hanno il sapore delle vacanze che stanno per cominciare per la maggior parte di noi. Attenzione però alle insidie. Tra la sabbia o sul verde prato che circonda lo specchio d’acqua artificiale del vostro albergo si nascondono virus, funghi e batteri microscopici….raramente pericolosi, ma molto fastidiosi. Pensiamo ad esempio alle verruche o alle micosi che in questa stagione sono particolarmente frequenti perché le alte temperature ne favoriscono la proliferazione.

Mastoidite

Mastoidite

La mastoidite è un’infezione dell’osso mastoideo del cranio. Il mastoide è situato proprio dietro l’orecchio esterno.

CAUSE: La mastoidite di solito è causata da un’infezione dell’orecchio medio (otite media acuta). L’infezione può diffondersi da un orecchio all’osso mastoideo, il quale si riempie di materiale infetto e ciò porta la sua struttura a nido d’ape a deteriorarsi. La mastoidite di solito colpisce i bambini. Prima dell’invenzione degli antibiotici, la mastoidite è stata una delle principali cause di morte nei bambini. Ora è relativamente rara e molto meno pericolosa.

Otite esterna maligna

Otite esterna maligna

L’otite esterna maligna è un’infiammazione e danno delle ossa e della cartilagine alla base del cranio.

CAUSE: L’otite esterna maligna è causata dalla diffusione di un’infezione dell’orecchio esterno (otite esterna, chiamata anche l’orecchio del nuotatore). Si tratta di una complicazione rara dell’orecchio del nuotatore acuto e cronico. I rischi di questa condizione sono la chemioterapia, diabete e sistema immunitario indebolito.

L’otite esterna è spesso causata da batteri difficili da trattare come lo pseudomonas. L’infezione si diffonde dal pavimento del condotto uditivo ai tessuti vicini e nelle ossa alla base del cranio. L’infezione e infiammazione possono danneggiare o distruggere le ossa. L’infezione può diffondersi e colpire i nervi cranici, cervello o altre parti del corpo.

Cure termali convenzionate: quali sono e come ottenerle

Le cure termali: ovvero il trattamento di alcune patologie attraverso l’acqua rappresentano un importante punto di riferimento terapeutico, specie in Italia. Proprio per questo motivo, anche il nostro SSN (Servizio Sanitario Nazionale), concede a tutti i cittadini affetti da determinate malattie, la possibilità di sottoporsi a terapie di questo tipo.

Il tutto in convenzione, attraverso il pagamento di un ticket che va dai 3,10 euro ai 50,00 a seconda delle esenzioni, esattamente come nei casi di altre terapie. E sempre con le medesime modalità, sarà necessaria la prescrizione del medico curante con la diagnosi e le indicazioni per il ciclo terapeutico individuato. A quel punto, basterà scegliere lo stabilimento termale (o qualunque altra struttura similare che abbia ottenuto l’autorizzazione regionale per tale attività) e prenotare.