Prostatite ed erezioni mattutine

Richiesta di Consulto Medico su prostatite ed erezioni mattutine
Salve ho 48 anni e da 6 mesi oramai soffro di un dolore al basso ventre che mi e’ venuto a seguito di un periodo in cui ho avuto uno strano “risveglio sessuale”: erezioni mattutine e a volte anche giornaliere, spesso fastidiose perche’ irriducibili. A seguito di tale periodo ho cominciato a masturbarmi in maniera inconsueta per sperare di mitigare il fastidioso problema ma credo che questo mi abbia portato (anche il mio urologo me lo ha confermato) ad un risveglio di una prostatite cronica iniziata 15 anni fa circa a seguito di una infezione da Chlamydia……..

Prostatite che non passa nonostante le cure

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera Dottore, ho 33 anni e sono quasi due anni che soffro di prostatite credo abatterica visto che da esami di spermiocoltura e urinocoltura risulta tutto negativo; anche dopo massaggio prostatico, PSA, uroflussometria, varie risonanze magnetiche, ed ecografia risulta solo una prostata un po’ ingrossata. Dopo diverse cure antibiotiche come levofloxacina,TAVANIC, doxiciclina, Bassado,  Azuma 4 crono ipb3 e ora per ultimo Topster insieme a Bassado (preciso che prima di questo ho fatto un mese di levofloxacina) le cose sembrano invariate: pesantezza nel perineo, senso di defecare, calo del desiderio sessuale e di erezione. Questa è la terza volta che ne soffro in 10 anni, le altre due sono passate portando via tutti i sintomi ora però sta durando di più. concludo dicendo che sto terminando una cura con orudis e antunes che mi rilassano le parti intime ma non risolvono un granché. Dottore un consiglio da lei gentilmente.

Erezione debole e flusso urina lento, andrologo risponde

Richiesta di Consulto Medico
Salve circa 2 mesi fa ho fatto una visita specialistica per il problema sopra citato (erezione debole e flusso di urina lento ndr), la risposta è stata la seguente: Amnesi-iniziale sintomatologia sisurica tipo ostruttivo PSA 1,01 E:R- Prostata appena aumentata di volume consist. nei limiti non noduli eco prostatica transrettale -non segni di uropatia sottogiuntale bilateralmente .Vescica mediamente repleta regolare per forma. endorettale-biometria prostatica 50x30x42 con modesta ipertrofia centrale(adenoma 8 grammi). Calcificazioni periuretrali e lobari.vescicole seminali nei limiti. Consiglio; pradif 0,4mg e permixon . Dopo circa 2 mesi il problema non si è risolto per quale motivo? Sarei grato di un consiglio, età 47 anni. Grazie”.

Prostatite cronica non batterica

Prostatite cronica non batterica

La prostatite cronica non batterica è il dolore e sintomi urinari a lungo termine che coinvolgono la ghiandola prostatica o altre parti del tratto urinario inferiore o zona genitale di un uomo. Questa condizione non è causata da un’infezione batterica.

CAUSE: I possibili fattori di rischio per la prostatite non batterica sono:

  • Funghi;
  • Irritazione causata da un ritorno di urina nella prostata;
  • Parassiti (trichomonads);
  • Virus;
  • Sostanze chimiche;
  • Disturbo nervono che coinvolge il tratto urinario inferiore;
  • Abuso sessuale.

Gli stress della vita e alcuni fattori psicologici possono anche contribuire. La maggior parte dei pazienti con prostatite cronica hanno la forma non batterica.