Tumore prostata e radioterapia

Richiesta di Consulto Medico su tumore prostata e radioterapia
“Mio padre, 71 anni, ha un tumore alla prostata, un nodulo marcatamente T” ipointenso di circa 12 mm nell’estremo versante anteriore paramediano della ghiandola prostatica superiormente sconfinante di circa 5 mm in apparente contatto con la parete della base vescicale e una chiazza moderatamente T2 ipointensa nella porzione laterale del versante sinistro a livello mediano in assenza di sconfinamenti. Non sicure immagini linfadenopatiche immediatamente locoregionali. PSA 8,4 – Gleason 7/10, neoplasia presete in 7/7 frustoli a sinistra e 477 frustoli a destra.” Consigliata dal medico che lo ha seguito: Radioterapia. Recente perdita di peso e problemi intestinali. Il mio dubbio è se non sia piu’ opportuno l’intervento chirurgico e se è vero che se fa radioterapia poi non puo’ piu’ fare l’intervento. Inoltre quali rischi radioterapia? Programmato inizio radioterapia domani. Per favore richiesto parere urgente.”

Tumore e paura di radioterapia e chemioterapia, risponde l’oncologo

Richiesta di Consulto Medico su tumore e paura di radioterapia e chemioterapia
Buonasera vi scrivo perchè sono terrorizzata all’ idea che mi possa essere consigliato di fare come terapia preventiva o la chemio o la radio. Io vorrei sapere per favore, se è proprio indispensabile con un referto istologico come il mio effettuare la radioterapia. Io nn riesco proprio ad accettare questa cosa e anche se al momento il medico mi ha detto che per ora devo solo fare uno stretto controllo con ecografia dei linfonodi, io non prendo pace e soffro di crisi di panico e depressione e la notte ho incubi e non riesco piu a dormire. Ho anche pensato di farla finita perche vivere in questo stato di ansia mi sta rendendo la vita impossibile……

Radioterapia, è vero che non si può rifare sempre?

Richiesta di Consulto Medico su quante volte si può fare la radioterapia
Buonasera. A mia sorella che all’ epoca aveva 45 anni nel luglio 2014 e’ stato diagnosticato un tumore al cervello, un  astrocitoma anaplastico di III grado……dopo l’operazione chirurgica nel quale il tumore è stato asportato ma non del tutto …lo stato di salute era buono a parte un piccolo deficit delle dita della mano sinistra e leggermente la gamba….pero’ camminava e stava bene…..A settembre ha cominciato con le radioterapie per un ciclo di 30 gg e le chemio con il temodal per una settimana al mese per 12 mesi….

Tumore al seno, chemioterapia e radioterapia

Quando si parla di tumore al seno, chemioterapia e radioterapia sono i maggiori strumenti terapeutici utilizzati. Scopriamone insieme il funzionamento ed in quali casi questi due trattamenti vengono utilizzati.

Rifiuta chemioterapia per cura con ortiche, muore donna

Rifiuta chemioterapia per cura con ortiche: una giovane donna muore a Rimini. Fino a quale limite è possibile spingere la libertà di cura quando è coinvolta una malattia grave come un cancro? E’ una domanda che bisogna porsi davanti a questi ultimi casi di cronaca.

Chemioterapia, Granisetron contro la nausea

La Food and Drug Administration ha dato il via libera all’uso del Granisetron contro la nausea ed il vomito indotti dalla radioterapia e dalla chemioterapia. Questo farmaco, utile per via della sua durata, non è però nuovo al mercato degli antiemetici.

Radioterapia stereotassica per carcinoma al polmone, pericolosa?

La radioterapia stereotassica utilizzata per la cura del carcinoma al polmone potrebbe rivelarsi pericolosa, aumentando il rischio di mortalità non correlato però al tumore. A rivelare questo dato è uno studio olandese presentato in occasione del 35esimo Congresso della Società Europea di Radioterapia e Oncologia (ESTRO).

Termoterapia al posto di radioterapia per cura carcinoma?

Richiesta di Consulto Medico
Salve, ho subito tre interventi, (giugno 2011, febbraio 2014 e dicembre 2014) di asportazione di K alla emilaringe destra (ndr K= carcinoma), i primi 2 con laser CO2 e il terzo in larigoscopia, gli esiti erano rispettivamente: carcinoma epidermoidale moderatamente differenziato G2 limitato alla corda vera, con focali aspetti di microinfiltrazione; carcinoma epidermoidale moderatamente differenziato (G2), con aree scarsamente differenziate (G3, infiltrante il connettivo subepiteliale); il terzo esito era carcinoma epidermoidale in situ con focolai di microinfiltrazione del connettivo subepiteliale assai prossimo ai margini di exeresi. Ora nell’esame di laringoscopia diretta si è evidenziata una modesta granulazione nel sito di ultimo intervento e il medico ha deciso per la radioterapia, (mai fatta prima), può funzionare in alternativa la termoterapia? E dove farla a Roma?

Jimmy Carter guarito con l’immunoterapia?

L’ex presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter ha sconfitto il cancro al cervello dal quale era stato colpito. E tale successo, secondo ciò che riportano i giornali americani, è dovuto all’utilizzo dell’immunoterapia per combattere il tumore.

Carcinoma mammario infiltrante e cura dopo mastectomia

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera,ho 51 anni peso 52 kg h cm170 sono stata sottoposta a mastectomia unilaterale a seguito di una diagnosi di k C5.L’esito degli esami di laboratorio è il seguente: carcinoma mammario infiltrante altara istologia CDIS cibriforme RE0,PG,Mib1%4,HER2 Score2+,Fisch+nel22%Grado1 QuadranteSEsx unifocale Stadio pT1b,pN0sent,M0 Diagnosi:Carcinoma duttale infiltrante di grado1. Coesite componente in situ di tipo cibriforme-margini chirurgici indenni. …….

Tumore del retto, quando non è operabile che fare?

Richiesta di Consulto Medico
Scrivo questo consulto per mia nonna che ha 94 anni, a cui un anno fa le è stato diagnosticato un tumore al retto (adenocarcinoma). Quando fu diagnosticato la massa tumorale si estendeva per 7.5 cm in lunghezza (ha fatto una rettoscopia con biopsia e TAC con mezzo di contrasto). Ci è stato detto che non si poteva fare né l’intervento, né la chemioterapia (per via dell’età), ci hanno detto che l’unica cosa da fare era la radioterapia. Così a febbraio 2015 ha fatto 10 sedute di radioterapia (30gy frazionati in 3 a seduta). Il sanguinamento dal retto si era arrestato e la malattia era diventata 5 cm (contro i 7.5 cm prima di fare la radioterapia). ……

Tumore al cervello, cura con immunoterapia

Una cura per il tumore al cervello attraverso l’immunoterapia. E’ su questo che punta Zvi Ram, capo del dipartimento di neurochirurgia del Sourasky Medical Center di Tel Aviv, presentando i risultati raggiunti dalla sua equipe nel corso del Congresso Mondiale di Neurochirurgia in atto in questi giorni.

Carcinoma duttale infiltrante g3, radioterapia o no?

Richiesta di Consulto Medico
Salve, sono stata operata ottobre 2014, per carcinoma duttale infiltrante scarsamente differenziato grado 3 sec. Elston-Ellis con componente intra duttale di alto grado. Con CDI G3 pT2 pN1 triplo negativo mib 35%. Ho fatto chemioterapia. 4 AC più 12 Taxol. Premetto che il tumore, tolto in quadrectomia misurava cm 3,5. Un mese prima era 1,8 cm. Ora a distanza di otto mesi, ho finito la chemio, e ora mi propongono 25 cicli di radioterapia. Il mio chirurgo dice che non è necessaria. Vorrei essere sicura di fare la miglior cosa per curarmi. Attendo vostra risposta.