Chirurgia estetica, è boom di interventi ai piedi

Il trend del momento negli interventi di chirurgia estetica? Il piede. Non che dobbiate dimenticare il seno, le labbra e le liposuzioni, ma i maggiori ritocchi in questa estate del 2012 toccano al piede, attraverso ritocchi di abbellimento. Dita di diversa dimensione e piede cicciottello sembrano non essere più tollerati: da qui una crescita esponenziale della plastica al piede per curare la “toe obesity”, l’obesità delle dita del piede.

Gel piastrinico contro le rughe, funziona?

Gel piastrinici efficaci contro le rughe? Sembrerebbe proprio di no. O meglio, per entrare nello specifico non vi è nessuna prova scientifica, al momento, che sancisca l’efficacia clinica dell’uso di emocomponenti in questa branca della medicina. A sancirlo è la SIMTI, Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia, mettendo  un freno agli entusiasmi degli amanti dei ritocchi facili e veloci.

Il ritocco dell’ultim’ora, impazzano botulino e dermal filler prima delle grandi occasioni

Che nella vita di tutti i giorni ci possano stare una guancia che cade giù e delle labbra sottili, qualche donna (o tante?) è pur disposta ad accettarlo, ma nelle grandi occasioni, quando tutti gli occhi (soprattutto quelli femminili) sono puntati su di noi per scorgere un cedimento della pelle, una ruga o un’occhiaia, in tante non ci stanno e ricorrono al ritocco dell’ultima ora. Quella miracolosa iniezione di botox che ci rende all’istante più giovani e attraenti è sempre più gettonata, infatti, prima delle feste, che sia il Natale, che sia il matrimonio, proprio o altrui, piuttosto che una cena di gala.

Il boom di richieste di interventi last minute si è avuto negli Stati Uniti con l’avvento della cerimonia di insediamento di mister Obama, che ha scatenato un boom di richieste per derma filler antirughe e iniezioni di botox, con grande gioia dei chirurghi estetici made in Usa, oberati di lavoro. In Italia dove non ci sono (da un bel po’ di tempo) eventi così storici da salutare, ci accontentiamo di un change più nostrano, come cambiarci la pelle per le feste, per il matrimonio di un parente, o ancora per salutare il nuovo anno tutti tirati.