Chantix contro il fumo non spinge al suicidio

Lo Chantix, farmaco per smettere di fumare, non spingerebbe al suicidio come precedentemente indicato. E’ questo il risultato di un nuovo studio sul medicinale inviato alla Food and Drug Administration nella speranza di una nuova valutazione.

Antidepressivo nei bambini causa il suicidio?

La paroxetina, il maggiore antidepressivo per bambini, li istigherebbe al suicidio? Ancora una volta l’uso di antidepressivi nei minori e negli adolescenti, questa volta grazie ad uno studio pubblicato sul British Medial Journal, viene posto sotto accusa.

Depressione, può portare ad uccidere 150 persone?

La depressione può portare ad uccidere 150 persone? E’ questa la domanda che ci poniamo tutti in questi giorni successivi alla tragedia che ha colpito coloro che viaggiavano nell’aereo della Germanwings fatto schiantare sulle Alpi dal copilota dello stesso, Andreas Lubitz. La risposta da trovare, probabilmente, è meno difficile del previsto.

Giornata Mondiale Prevenzione Suicidio, il 10 settembre

Il 10 settembre cade la Giornata Mondiale sulla Prevenzione del Suicidio che ogni anno miete oltre un milione di vittime nel mondo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) considera la scelta di togliersi la vita da parte di un individuo come un problema di salute pubblica sul quale dovere intervenire con iniziative mirate a sensibilizzare il mondo intero su un tema così delicato che ancora oggi coinvolge troppe persone.

Robin Williams morto, suicidio dopo lotta con la depressione


E’ stato trovato morto ieri mattina nella sua casa a Tiburon, in California. Il decesso è stato accertato dal personale di emergenza del 911 intorno alle ore 12,02. Aveva 63 anni, una carriera infinita alle spalle, un cuore ed un talento che pochi attori, a mio modestissimo modo di vedere, può dimostrare di avere. E forse per questo la depressione lo ha profondamente segnato nell’ultimo periodo. Da qui il sospetto che la morte avvenuta per asfissia sia stata dovuta a suicidio.

Depressione, Paris Jackson tenta il suicidio

Paris Jackson ha tentato il suicidio. L’unica figlia femmina di Michael Jackson ha provato a togliersi la vita ieri. Prontamente soccorsa dai medici è al momento ricoverata a Los Angeles sotto osservazione.  Depressione, gesto di dolore adolescenziale? E’ un avvenimento da non sottovalutare, soprattutto pensando alla giovane età della ragazza.

Suicidi da crisi economica, è allarme

La cronaca purtroppo ci racconta ancora di nuovi e drammatici casi di suicidi o tentativi dovuti alla crisi economica: l’imprenditore napoletano di 72 anni che domenica si è sparato un colpo di pistola alla testa o l’uomo di Calolziocorte in provincia di Lecco, che ha tentato di impiccarsi in giardino. Ambedue gli eventi scatenati dal ricevimento dell’ennesima cartella esattoriale di Equitalia. Informare circa questi fatti drammatici è un dovere per chi si occupa di cronaca, ma bisogna  prestare attenzione al rovescio della medaglia.

1° Maggio e suicidi per mancanza di lavoro: è questa la festa?

E’ un anomalo primo maggio questo, più di ogni altro, che sembra voler celebrare con il sorriso e la musica il “lavoro che non c’è più”. Gli organizzatori hanno parlato di una festa dedicata alla speranza, ma in tanti la speranza l’hanno persa: sono almeno 26 dall’inizio dell’anno i suicidi di imprenditori ed ex lavoratori soffocati da tasse, debiti, mancanza di lavoro e crisi economica. I dati raccolti nel 2011 dall’Ilo (l’agenzia specializzata sul lavoro dell’Onu) parla di una disoccupazione pari al 9,7%, una cifra da capogiro che sfiora quella della Grande Depressione.

Suicidio assistito, eutanasia e liberta di scelta, una riflessione

Il suicidio assistito, l’eutanasia e la libertà di scelta: parole forti, importanti. La scelta di Lucio Magri ci ha riportato ad una realtà crudele, ci ha svegliato dal torpore ideologico in cui la fase di crisi economica sembra averci trascinato. Un uomo che ha sempre vissuto con forza e coraggio la sua vita, ha scelto così di morire attraverso il suicidio assistito, in silenzio, nella speranza di ritrovare la serenità persa con la morte della moglie per un tumore, cosa che lo aveva fatto cadere in una depressione profonda.

E’ possibile prevenire un suicidio?

Prevenire un suicidio è possibile? Quante volte di fronte ad un contesto così drammatico ci si pone questa domanda, dalla risposta improbabile, soprattutto non univoca. Eppure qualcosa si può e si deve fare: per questo ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Prevenzione dei Suicidi. Il 10 Settembre è la data prescelta, che si arricchisce di iniziative ad hoc, per sensibilizzare su un fatto concreto: il suicidio è la principale causa prevenibile di morte prematura.

L’abuso del farmaco antidepressivo Celexa provoca aritmie

Gli antidepressivi sono pericolosi per il cuore. In particolare, secondo quanto annunciato dalla FDA (Food and Drug Administration) statunitense , un abuso del farmaco Celexa (Citalopram) utilizzato per combattere la depressione può provocare alterazioni del ritmo cardiaco e dunque un rischio importante. Questo soprattutto per quei pazienti con malattie cardiache pregresse o con bassi livelli ematici di potassio e magnesio. Nello specifico,il Celexa aveva un dosaggio massimo consentito di 60 mg al giorno, che però ora, la Fda ha abbassato a 40 mg.

Gemelline scomparse, il padre affetto da schizofrenia?

Un gesto folle, una profonda depressione o un drammatico incidente? Queste domande se le sono poste di sicuro gli inquirenti di Cerignola (Foggia) quando hanno scoperto il cadavere di Matthias Schepp, lacerato da un treno. L’uomo che per il momento ha portato con se il segreto sulla scomparsa delle figlie, le gemelline Livia ed Alessia. Poi le lettere e la certezza: follia. Anzi, la famiglia dell’uomo si è rivolta ad uno specialista di Zurigo, che ha confermato, studiando alcuni scritti, che l’uomo soffriva di uno squilibrio mentale profondo: parla di schizofrenia e di un forte istinto al suicidio.