Esercizio: la migliore medicina

Qualsiasi sia il rimedio o la prevenzione per 9 malattie su 10, una delle poche cose certe è che l’esercizio fisico fa bene ad ognuna di queste condizioni. Non si parla ovviamente di esercizio a livello agonistico, ma anche semplicemente di una leggera attività motoria giornaliera per non far atrofizzare il nostro corpo.

E così troviamo esercizi che possono migliorare l’età del cervello, far crescere bene i bambini e dare un impulso al cervello di tutti, mentre per molte condizioni questi erano già noti, come per l’obesità. Uno studio illustra l’effetto dell’esercizio al fine di prevenire o limitare l’osteoporosi, che colpisce oltre 200 milioni di persone in tutto il mondo. I ricercatori dell’Università del Missouri hanno ritenuto che la formazione della resistenza (sollevamento pesi) e della dinamica (ad esempio la corsa) sia necessaria per contribuire a costruire la densità minerale ossea. Lo studio è stato pubblicato nel numero di febbraio del Journal of Strength Conditioning.

Più pericolosi i tumori a pancreas e fegato, si rischia di più al Sud Italia

In Italia convivono con un tumore 1 milione e 800 mila persone. Se il numero dei nuovi casi è destinato ad aumentare – dai 250 mila stimati per il 2008 ai 270 mila previsti per il 2010 – la mortalità conferma la flessione. Oggi la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi – come certificato da recenti statistiche – è in media del 55%. Inutile dire che molte delle possibilità di maggiore o minore longevità dipendono dal tipo di tumore, dallo stadio in cui viene portato alla luce e dal sesso del paziente.