Somatoline e Lierac fiale per combattere la cellulite, funzionano?

Con l’arrivo della bella stagione, nella mente delle donne, si accende il solito campanello d’allarme: come combattere la cellulite? Va subito precisata una cosa: credere che svanisca da sola, con tanta attività fisica e diete drastiche è una pura illusione. La cellulite non è semplicemente un inestetismo della pelle, ma una malattia vera e propria dovuta ad un malfunzionamento del microcircolo, perciò la “battaglia” va combattuta su più fronti, dalla corretta alimentazione ai trattamenti cosmetici e non.

Autoabbronzanti e protezioni solari, consigli d’uso

Con il sopraggiungere dell’estate, arriva anche la voglia di tintarella. Ecco, allora qualche consiglio per scegliere la protezione solare più indicata per il nostro tipo di pelle e per il corretto uso dei prodotti autoabbronzanti. E’ bene chiarire che, per quanto il sole eserciti un’influenza positiva sulla salute, aiutando a prevenire anche diverse patologie infettive e degenerative, può favorire l’invecchiamento cutaneo e la formazione di macchie.

Inoltre, l’eccesso di melanina può contribuire alla formazione del melanoma. E’ buona regola, infatti, evitare di esporsi al sole tra le 12 e le 16, quando il sole è più intenso, anche se il cielo è nuvoloso. Inoltre, non bisogna trascurare la sensibilità individuale della cute, che dipende sostanzialmente, dal colorito della pelle.

Cosmetici vecchi pericolosi per gli occhi

I cosmetici vecchi possono arrecare danni agli occhi. Ma quando il make up può essere considerato datato, se non vi è scritta sulla scatola nessuna data di scadenza? Sebbene capiti di rado ogni tanto le donne,  magari per mancanza di alternative, o per necessità rispolverano cosmetici che non utilizzano da parecchio tempo.

Quanto può essere pericolosa questa “abitudine” ? La stessa domanda se la sono posta gli scienziati statunitensi, insieme alla Food and Drug Administration.

Natale: attenzione ai cosmetici da regalare ed utilizzare

Fatti tutti i regali di Natale? Oggi è la vigilia, ultimo giorno utile. Trucchi e cosmetici sono molto gettonati in questi periodi e la profumeria è il luogo ideale dove poter trovare preziose idee regalo per tutti anche all’ultimo momento. Ma gli esperti dell’Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma hanno ricordato che nonostante l’entusiasmo festivo non bisogna abbassare la guardia.

“A Natale tutti amici della pelle”:  è lo slogan con cui hanno offerto alcuni consigli pratici e di prevenzione. Bisogna prestare attenzione a cosa si regala (o si riceve). Purtroppo l’esperienza clinica dei dermatologi sottolinea come siano sempre più frequenti i casi di effetti indesiderati dovuti all’utilizzo dei cosmetici.

Pelle: le regole per mantenere l’abbronzatura

L’abbronzatura ottenuta con tanta fatica durante l’estate inizia a scomparire, lasciando al suo posto una pelle squamata e a chiazze. Ne abbiamo già parlato (qui) spiegandovi come tutto ciò sia dovuto al fisiologico ricambio cellulare dell’epidermide.

Una buona idratazione che arrivi alla cute dalla dieta è fondamentale, come pure quella che arriva dall’esterno attraverso l’utilizzo di prodotti cosmetici. Ma entriamo nello specifico di cosa è giusto fare e cosa meglio evitare per mantenere a lungo l’abbronzatura dorata che ci siamo creati durante le vacanze.

Capelli: come mantenerli forti e sani

I capelli raccontano molto di noi, del nostro stato d’animo, della nostra salute: cadono se siamo sotto stress o se abbiamo uno sbilanciamento ormonale, si opacizzano e si spezzano se non abbiamo una corretta alimentazione, sono più belli e folti in gravidanza. Oppure, semplicemente si elettrizzano se siamo nervosi: avete presente il detto “avere un diavolo per capello?”. Rende l’idea.

Hanno una loro durata ben precisa (ovvero, nascono, crescono e cadono) che può essere influenzata dai nostri stili di vita. Se errati possono provocare una caduta rapida e prematura. Ma  al contempo i capelli possono sfibrarsi, diventare opachi, fragili, spezzarsi. Vi abbiamo parlato già dell’importanza, in questo periodo della protezione dai raggi ultravioletti che riescono a penetrare e danneggiare la struttura stessa del capello (qui), ma bisogna averne cura tutto l’anno.

Sole: come evitare danni ai capelli

Anche i nostri capelli ci accompagnano in vacanza! Spesso però tornano molto più stressati di quando sono partiti. I raggi ultravioletti nocivi per la nostra pelle, non risparmiano neppure loro. A questo si aggiunge la salsedine, il vento, i lavaggi continui, il cloro delle eventuali piscine ed il calore del phon. Come fare allora? Occorre prendersi cura dei nostri capelli esattamente come facciamo con la nostra pelle.

In ballo non c’è il rischio di un melanoma, ed è la cosa più importante, ma questo non significa che dobbiamo trascurare la nostra capigliatura. I capelli hanno un forte impatto sull’aspetto esteriore delle persone: le donne lo sanno bene, con una messa in piega appena fatta sembrano sempre più belle ed in forma. Anche gli abiti ed il trucco acquistano di valore. Gli uomini invece che tendono a perderli, i capelli, sanno quanto siano importanti dal punto di vista psicologico, della sicurezza nel porsi verso gli altri.

Cosmetici, come scegliere: al via un nuovo sito

Cosmetici: un arma fondamentale per la cura del proprio corpo, per la bellezza del viso e la salute dei capelli. Ci aiutano ad avere la giusta sensazione di benessere. Fanno quotidianamente parte della nostra vita eppure non li conosciamo abbastanza. Non sappiamo cosa sono di preciso, cosa contengono, se sono giusti per noi o possono provocare ad esempio delle reazioni cutanee.

Alcuni li utilizzano senza porsi domande, altri cercano di informarsi scoprendo un abisso di notizie non sempre corrette. E’ per questo che Unipro, l’Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche ha dato origine ad un nuovo sito internet  www.abc-cosmetici.it già online da qualche giorno. L’obiettivo è quello di offrire le giuste informazioni sui cosmetici più usati, con particolare attenzione alla sicurezza e alla tutela della salute.

Trattamenti viso alle vitamine

Il problema nasce se, guardandosi al mattino appena sveglie, quando la pelle dovrebbe essere distesa e liscia, si nota subito una sorta di velo. Il viso appare sbiadito, offuscato, spento, sembra secco e disidratato. Tutta colpa dell’inverno, delle lunghe ore trascorse al chiuso e dei frequenti sbalzi di temperatura: lo strato corneo si ispessisce e l’incarnato di conseguenza perde luminosità. Il solito detergente non basta, così come la crema di tutti i giorni non riesce a restituire nuova luce alla pelle.

Per dare al viso una ventata di freschezza e “togliere” quel velo di stanchezza sono necessarie at­tenzioni più accurate e profonde. E’ il momento ideale per fissare un appuntamento in un centro estetico per regalarsi un trattamento vitaminico dall’azione rivitalizzante. Conte quello proposto per esempio da sothys: un nuovo soin professio­nale specifico per la stagione autunno-inverno. Anche la pelle segue i ritmi delle stagioni che si susseguo­no e ogni volta cambiano le necessi­tà. Sothys risponde alle esigenze stagionali della pelle con un tratta­mento piacevole e rilassante che utilizza un cocktail di principi atti­vi naturali, gourmand.

Per restituire luminosità alla pelle ecco il mix di ingredien­ti utilizzati nel soin di stagio­ne. Vitamine e minerali dalle proprietà energetiche e rivi­talizzanti sono contenute nel­la crema vellutata dal profu­mo gourmand al latte di fico che avvolge con dolcezza la pelle. Polvere di legno di sandalo e corteccia di cedro compongono la maschera che regala nuova luce. Fra­granza di fico, cedro e un cocktail di principi attivi rivi­talizzanti costituiscono l’emulsione che dona un ef­fetto vellutato. Dura circa 40 minuti; trattamento professionale adatto a tutti i tipi di pelle, indicato ogni volta che si sente il bisogno di dare una sferzata di energia all’epidermide all’insegna del relax.

Il camouflage: una soluzione alla calvizie

Nel campo delle soluzioni antical­vizie, il termine camouflage si ri­ferisce a quei prodotti cosmetici progettati per “mascherare” il di­radamento dei capelli e restituire all’occhio la parvenza di una capi­gliatura folta e naturale. Oltre al­le maschere ideate per colorare il cuoio capelluto nell’ anima cro­matica che più si avvicina al colore dei propri capelli, spiccano per re­sa estetica le microfibre di cherati­na in polvere, in grado di integrarsi con i capelli residui attraverso un ancoraggio “elettrostatico”, resistente al vento e all’acqua, ma facil­mente rimovibile con un normale shampoo.

Si tratta ovviamente di rimedi estemporanei, della dura­ta di poche ore, che possono tutta­via restituire una certa serenità a chi, uomo o donna, vive con disa­gio e imbarazzo il problema del­la perdita dei capelli. Il ricorso al­le microfibre di elastina può essere considerato particolarmente effi­cace nel caso in cui l’autotrapianto dei capelli risulti ancora prematu­ro, ma anche in attesa che i tratta­menti medici – finasteride o minoxidil topico – e/o chirurgici conse­guano i risultati previsti.

Dalla tecnologia Nasa arriva il reggiseno anti-rughe

Reggiseni che pompano verso l’alto o verso il basso il seno in base alla temperatura corporea e lisciano i segni dell’invecchiamento saranno le vere star dei nuovi prodotti che verranno presentati in occasione del salone della lingerie che si terrà a Parigi tra due settimane.

Un reggiseno anti-rughe olandese promette di poter appianare le spaccature e le increspature che nascono naturalmente sul seno di una donna mentre dorme, e un reggiseno intelligente sloveno ha della schiuma che si espande nelle coppe con il calore del corpo, così da funzionare soltanto mentre lo si indossa. Queste sono solo alcune tra le innovazioni che verranno esposte dal 23 al 25 gennaio alla fiera del commercio di Parigi.

Panetto detergente: come farlo da se!

C’è chi chiede indirizzi dove poter comprare quello raro di Aleppo, prodotto secondo un’antica ricetta siriana a base di olio di alloro e d’oliva. Chi consiglia di provare quello di Marsiglia per la doccia, elogiandone le proprietà lenitive sulla pelle. Il forum, a cui si accede dal sito, è affollato di commenti, confronti e domande su un unico argomento: il sapone.

 Il sito richiama migliaia di cultori che si scambiano soprattutto ricette e istruzioni per realizzarlo a casa. Da quello 3D a colori sovrapposti a quello effervescente per i bambini.

 «Ho notato che negli ultimi mesi sono sempre di più le persone che si appassionano all’argomento»

sottolinea Anne Marie Faiola, curatrice del sito e proprietaria di Otion, negozio laboratorio a Bellingham, cittadina a un’ora d’auto da Seattle. Qui, la trentenne americana ha realizzato il sogno che coltiva dalla sua adolescenza: fabbricare e vendere saponette naturali.