Esercizi per le braccia, cosa non fare

di Valentina Cervelli 0

Quando si allena la parte superiore del corpo, per ottenere risultati importanti, è necessario seguire delle regole ben precise ma soprattutto evitare degli errori  che potrebbero rendere vano ogni sforzo. Sebbene bastino dei manubri o dei pesi per rinforzare le braccia, è la loro gestione corretta a fare la differenza.

Eseguire le ripetizioni in modo corretto

Talvolta infatti si eseguono esercizi per le braccia senza davvero conoscere il modo corretto per portarli avanti: è per questo motivo che sarebbe meglio affidarsi all’aiuto di un personal trainer, in grado di indicare alla persona cosa fare in base alla propria forma fisica e le proprie necessita. Quando si allenano le braccia, ad ogni modo, è importante non barare nel corso dell’esecuzione delle ripetizioni. E’ qualcosa che si tende a fare involontariamente, quando gli arti iniziano a risentire del peso che stano spostando a causa delle tensione muscolare.

E’ importante evitare di piegare la schiena all’indietro per aiutare il movimento del braccio verso l’alto con una spinta. In questo caso il pericolo è praticamente doppio:  non solo vi è il rischio di eliminare tutta la tensione nei muscoli rendendo vana l’esecuzione della ripetizione ma si rischia di farsi male seriamente alla schiena provocandosi delle lesioni spinali. E’ meglio fare meno esercizio ma farlo nel modo corretto. Bisogna poi evitare di piegarsi in avanti o alzare le spalle riducendo la tensione nei bicipiti: in questo modo saranno infatti i deltoidi a fare la maggior parte del lavoro e i risultati ottenibili potrebbero risentirne.

Lavorare sempre in base alla propria preparazione fisica

Altra cosa da non fare è quella di allenarsi con un peso oggettivamente superiore alle proprie difficoltà: per quanto possa essere grande la voglia di raggiungere risultati in un tempo molto breve è necessario non porre il proprio organismo sotto sforzo più del necessario. Quando si esegue un allenamento il carico deve essere correlato a quello che si può sopportare. Nella migliore delle ipotesi ci si può trovare molto stanchi dopo il primo giorno senza riuscire a continuare. Si deve partire dal giusto peso del manubrio per poi salire quando il fisico lo consentirà.

Tecnicamente parlando, un errore da evitare è poi quello di trascurare i muscoli brachiali: essi si trovano nella regione anteriore e inferiore del braccio, sotto i bicipiti. Per far sviluppare in modo corretto questi ultimi, i brachiali devono essere altrettanto stimolati: è possibile farlo attraverso sollevamenti con presa a martello. E non solo: per un corretto allenamento è importante migliorare anche la presa delle proprie mani sui manubri: in questo modo è possibile gestire correttamente i carichi senza farsi male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>