Home » Endocrinologia » Gozzo multinodulare quando operare, endocrinologo risponde

Gozzo multinodulare quando operare, endocrinologo risponde

Richiesta di Consulto Medico
Gentile dottore sono una donna di 75 anni ,a 25 anni mi hanno diagnosticato un gozzo multicistico (multinodulare ndr) , i valori ,ancora oggi,TSH FT3 Ft4 sono stati sempre nella norma , ma negli ultimi 5 anni la tireoglobulina è 427 e anche gli anticorpi anti-tireoglobulina sono 207. Faccio ogni anno una ecografia che rispecchia sempre la stessa diagnosi di multiple aree nodulari max di 13 mm sia a destra che a sinistra della tiroide con flussi prevalentemente marginali al color Doppler. Ho fatto una risonanza magnetica che ha confermato la stessa diagnosi con l’aggiunta di alcune nodulazioni linfonodali a carico del triangolo posteriore del collo a destra (10 mm) e latero-cervicale bilateralmente di 11 mm. L’endocrinologo che mi segue mi dice che non ci sono cure solo la via chirurgica , ma solo quando il TSH aumenterà di molto . per ora la tiroide funziona bene. La mia domanda è la seguente : devo andare avanti così solo con i controlli ? Alla mia età una operazione mi spaventa. Cosa mi consiglia? La ringrazio”

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema tiroidite autoimmune e gozzo multinodulare

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

“Salve, lei ha dei piccoli noduletti di cui alcuni cistici cioè pieni di liquido chiamato colloide; ciò è un riscontro frequentissimo per la struttura stessa della ghiandola; la presenza di questi noduli non inficia la funzionalità tiroidea e gli anticorpi di cui parla sono a basso titolo e quindi si ha una tiroidite ma poco aggressiva che se fino ad ora non ha creato grossi danno, credo che non li farà per lungo tempo. L’operazione è indicata solo se questi noduli comprimono trachea o esofago determinando difficoltà di respirazione o di deglutizione oppure se questi noduli incominciano a produrre molti ormoni e quindi lei diventa ipertiroidea. Io non credo però che lei si debba mai operare, forse morirà per altri cause continuando ad avere questi noduli. Io non me ne preoccuperei; certo come dice il collega non esiste nessuna cura attualmente e deve solo fare controlli periodici. Comunque attualmente la tiroidectomia è un operazione banale che si fa anche con microchirurgia; richiede solo un’ora e due giorni di degenza: si può fare a qualsiasi età senza particolari complicanze.  Cordiali saluti”.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Leggi anche:

Nodulo tiroideo vascolarizzato e disomogeneo, maligno?

Disfunzione tiroide, sintomi da non trascurare ed analisi da fare

Nodulo tiroideo, tutte le news

 

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento