Ipotiroidismo, dosaggio eutirox e TSH alto, che fare?

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
“Salve. Ho 50 anni ed ho l’ipotiroidismo da circa 2 anni.Inizialmente il dosaggio dell’Eutirox era di 25mg con TSH pari a 8,00.Ma nel tempo è stato aumentato a 50 perché i valori non si abbassavano tanto. In svariati controlli, a causa invece di valori troppo bassi (0.16) si è ripassati a 25mg per 5 gg la settimana e da 50 mg per gli altri 2. Da circa 2 mesi invece, dopo un ulteriore controllo il TSH è salito a 13.84 e quindi mi hanno prescritto ( 50mg.) tutti i gg. Ripeto gli esami dopo 60gg circa dalla terapia e il valore si mantiene su un TSH pari a 12.20.Il dottore mi dice che bisogna ancora aspettare altri 2 mesi per vedere se la terapia risponde bene, ma non ne sono tanto convinta. Rifaccio l’esame tra qualche gg o seguo il consiglio del mio dottore?”

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Terapia ipotiroidismo
Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

“Il massimo effetto terapeutico dell’eutirox si ha dopo 2 mesi quindi non ha senso aspettarne altri due. Aspetti 15 gg dall’ultimo prelievo e poi può effettuarlo tranquillamente. Credo che il dosaggio attuale sia basso e quindi si richiede un incremento di circa il 15 % per ottenere un buon compenso terapeutico, ma così online, di più non posso dirle. Cordiali saluti”.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

 

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>