Home » LE ETA' DELLA SALUTE » La Salute degli Uomini » Bruciore al glande e fastidio ai genitali, quali cause?

Bruciore al glande e fastidio ai genitali, quali cause?

Richiesta di Consulto Medico su bruciore al glande e fastidio ai genitali:

“Salve sono un ragazzo di 33 anni dal mese di aprile avverto dei bruciori e fastidi al glande uretra e al perineo ,con una riduzione del flusso di urina minzione debole ,eiaculazione debole e urinavo dalle 12-18 volte al giorno. I fastidi si accentuano dopo che ho una eiaculazione o urino. Ad oggi ho fatto spermiocultura,tamponi uretrali e urinocultura tutti con esiti negativi. Ho cambiato 3 urologi che mi hanno curato solo con il permixin e il lenidase,il mio medico curante mi ha prescritto il ciproxin 500 lo assumo da 7 gg non cambia niente che posso fare , tutti dicono che e una prostatite: mi può aiutare? Grazie.”

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema fastidio ai genitali

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo.
Email: [email protected] cell. 3458092414. “

Per leggere le sue precedenti risposte ed interviste: Dottor Mario Francesco Iasevoli.

 

“Salve, i sintomi da lei descritti e l’inefficacia delle terapie possomo far pensare che lei sia affetto da una nevralgia del pudendo. Potrebbe anche darsi che una prostatite cronica le abbia infiammato i nervi sensitivi del perineo.  Non vedo perchè debba prendere un antibiotico visto che non ha infezioni da ciò che si evince dagli accertamenti indicati. Penso che si debba rivolgere ad un neurologo che potrà indicare la cura più corretta. Essa si basa su neuromodulatori associati in fase acuta ad antidolorifici. Potrebbe effettuare una RM al bacino per evidenziare eventuali sofferenze dei plessi nervosi. Cordiali saluti.”

 

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:
non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento