Home » LE ETA' DELLA SALUTE » La Salute degli Uomini » Fimosi serrata nell’adulto, rapporti sessuali e sintomi difficili

Fimosi serrata nell’adulto, rapporti sessuali e sintomi difficili

Richiesta di Consulto Medico
Salve e grazie per la risposta a questa mail. Ho un quesito che provo a sintetizzare: ho 31 anni, non ho mai “scappellato” il mio pene, non ho mai avuto rapporti completi (solo masturbazione con sensibilizzazione del prepuzio,quindi copertissimo) quindi l’igiene delle parti intime è avvenuta sempre con prepuzio coperto. Sono stato operato di varicocele tanti anni fa,e ho fatto tutti i controlli post,(spermiogramma e vari)tutto nella norma……

…….. Avevo ed ho solo un gocciolamento post minzione, con senso quindi sgradevole quando si è fuori a volte.Preoccupato da questo gocciolamento ho chiesto ad un urologo di un ospedale importante nazionale, il quale mi disse che era normale (feci quindi controllo prostrata e vari). A settembre 2014 ho avuto primo rapporto orale [……..]non mi dava nessuna sensazione e il prepuzio rimaneva sempre ben saldo,non scoprendo mail il glande,[………….] Un mese dopo[…..] ho provato ll cd sesso gluteale(in realtà cercavo la penetrazione) ma dopo uno sfregamento abbastanza energico per vari secondi ho notato il mio glande di fuori e io nella cd parafimosi…dopo varie ore sono riuscito tramite un mio cugino chirurgo e tramite anestesia alla base del glande a far rientrare il tutto…mi invitavano ad operarmi… Cosi rientrato nella mia città,un urologo dell’ospedale dopo una visita di 1 minuto e senza ascoltarmi granchè ha detto che ero da operare per una fimosi serrata…Mi lavo con acqua fredda e calda ritraendo piano piano ma pochissimo il prepuzio per scorgere il glande,ma dopo l’edema psicologicamente sto calmo..Sto aspettando per operarmi,(credo intorno a metà novembre)intanto volevo chiederLE se era possibile il tutto attraverso il cd sesso gluteale e cosa vede lei nel mio caso,seppur sommariamente… Leggevo di utilizzare olio di iperico-mandorle per cicatrizzare il tutto velocemente. Le posso dire che il mio chirurgo,dopo avermi “ripristinato”la situazione naturale, mi ha prescritto augmentin per 6 giorni e luangel,ma il fastidio nello scappellare era tanto,anche psicologicamente,cosicchè ho desistito velocemente…Mi consiglierà lavaggio in acqua corrente fredda non calda(se utilizzo l’acqua calda riesco a scoprire qualcosina)… Il gocciolamento quindi può dipendere dalla fimosi giusto?

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema cosa fare,cosa ho?

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

“Salve, si il suo caso rientra in una condizione di fimosi che richiede il trattamento chirurgico.
Tutti i sintomi che accusa ( gocciolamento, impossibilità a sguainare l’asta) sono legati a ciò.
Le consiglio di vedere un urologo che le potrà spiegare come avverrà l’intervento”.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

Leggi anche: Igiene del neonato, il pisellino non si tocca
Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Photo Credits | KieferPix / Shutterstock.com

Lascia un commento