Home » LE ETA' DELLA SALUTE » La Salute dei Bambini » Merenda dei bambini, è allarme: fare scelte più sane

Merenda dei bambini, è allarme: fare scelte più sane

E’ allarme merenda dei bambini. I pediatri su questo sono concordi: è il pasto più sottovalutato e mal gestito di quelli che vengono somministrati ai minori, con scelte alimentari che rischiano di mettere in pericolo la salute degli stessi.

Quante volte i bambini vengono messi davanti al divano con delle merende preconfezionate piene di coloranti e nutrienti non accettabili per quella che dovrebbe essere la dieta giusta per la loro età e dimenticati lì? Cedere al cibo spazzatura è facile, più difficile è invece per molti genitori preparare delle merende sane ed estemporanee. E’ proprio questo il punto che necessita di cambiare. I ragazzi vogliono provare dei sapori che li soddisfano? Evitando di servire loro dei cibi preconfezionati e pieni di grassi, possiamo preparare per loro degli spuntini sia dolci che salati, composti con cibi naturali e freschi, che li soddisferanno e non creeranno problemi di salute futuri.

Un esempio? Se i vostri bambini amano il dolce potete creare del frozen yogurt con l’aggiunta di frutta fresca o qualche cereale che ovvierà alla loro voglia di zuccheri e di fresco senza esagerare. O se preferiscono il salato potete preparare dei piccoli tramezzini con della verdura e dei pomodorini. Basta davvero poco per creare dal nulla una merenda saziante ma naturale. Evitando di spianare la strada ad obesità, diabete ed altri disturbi legati ad una sbagliata alimentazione.

E’ prima di tutto la mente dei genitori che deve impostarsi sul benessere dei figli. Spesso e volentieri è questo che manca: il tempo e la voglia di agire per il bene, nonostante l’amore ovvio che si prova per la propria prole. Lo ripetiamo quindi: per la merenda dei bambini prediligete frutta, verdure ed alimenti naturali. Rifatevi alla dieta mediterranea preparando per loro stuzzichini nutrienti e privi di conservanti. La loro salute ne gioverà. E voi saprete di aver fatto il loro bene.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento