Diabete e tecnologia: a che punto siamo

Il 14 novembre si è celebrata la Giornata Mondiale del Diabete: una occasione unica per fare il punto della situazione su come sia possibile al giorno d’oggi tenere sotto controllo questa condizione aiutandosi con la tecnologia. E scoprendo allo stesso tempo però che l’infrastruttura sanitaria non è sempre pronta a fornire tale opportunità al paziente.

Diabete di tipo1 e 2 differenza e sintomi

Quale è la differenza tra il diabete di Tipo 1 e quello di Tipo 2? Quali sono i sintomi? Esistono diversi tipi di diabete. Oltrea quello di tipo 1 e 2 c’è quello gestazionale ed altre forme eno comuni legate a particolari patologie. Si parla di diabete in modo generale, quando c’è un accumulo di zuccheri nel sangue (glicemia alta). Gli zuccheri- o glucosio- sono fondamentali per la nostra vita ed attività quotidiane in quanto servono a fornire energia alle cellule. Per fare in modo che questo passaggio accada c’è bisogno di un ormone, l’insulina, che è secreta dalle cellule del pancreas. Quando l’organismo per qualche motivo non riesce a produrre insulina (o non abbastanza o non riesce a farla agire a dovere), il glucosio non raggiunge le cellule e si accumula in circolo.

Diabete, conosciamolo meglio

Cos’è il diabete? Ne sentiamo sempre parlare, talvolta come epidemia del benessere, dovuta ad un errato stile di vita; eppure colpise anche i bambini e le donne incinte. Di fatto esistono diversi tipi di diabete ed è importante conoscerne le differenze.

Diabete di tipo 2, le cause

Quali sono le cause de diabete di Tipo 2? Questa forma di diabete è la più comune ed è provocata da diversi fattori, a partire da una predisposizione genetica e dallo stile di vita. Vediamo nel dettaglio.

Dieta ipocalorica contro il diabete?

Seguire una dieta ipocalorica può rivelarsi utile contro il diabete? Alcuni ricercatori dell’Università di Newcastle e dell’Università di Glasgow sono riusciti a mettere a punto una particolare dieta a basso impatto calorico che, durante i trial clinici effettuati, ha portato a una remissione della malattia nel 90% dei pazienti partecipanti allo studio.

Diabete, lupini efficaci per prevenirlo?

I lupini sono efficaci per la prevenzione del diabete: sono ricchi infatti di proteine, stimolano la secrezione di insulina e, stando a una ricerca condotta dalla Università Curtin di Perth, sarebbero in grado di regolare i livelli di glucosio nel sangue.

Diabete nei bambini, dormire di più per prevenirlo?

Dormire di più può prevenire il diabete nei bambini? E’ quanto afferma una ricerca che sarà pubblicata sul numero di settembre della rivista Pediatrics e che sottolinea gli effetti benefici del sonno per tenere alla larga una patologia sempre più frequente anche nei piccolissimi.

Valori glicemia e prediabete

Richiesta di Consulto Medico su glicemia e prediabete
“Gentile dottore, Premetto che non sono diabetica. Nel corso di un controllo, ho riscontrato una glicemia a digiuno di 127. Non ho mai avuto questi valori. Faccio controlli all’incirca 3 volte l’anno e la mia glicemia a digiuno è sempre stata dai 92 ai 98. Preoccupata ho comprato il glucometro ed effettivamente la mia glicemia era un po’ cambiata…riscontravo valori sui 102 -103 a digiuno, mai però oltre i 104. Ma la cosa che mi ha preoccupato era la glicemia post prandiale che riscontravo( con il glucometro) a 2 ore dal pasto valori sui 160 , a volte 170 anche 185 , a volte sotto i 140. Fatto l’emoglobina glicata valore 5,60. Fatto la curva da carico con i seguenti valori: DIGIUNO 103 DOPO 30 MIN. 184 DOPO 60 MIN 164 DOPO 90 MIN 133 DOPO 120 MIN. 120 DOPO 150 MIN. 101 DOPO 180 MIN. 53 Sono un po’ preoccupata. Poi quest’ultimo valore a 53!! Devo fare qualche ulteriore accertamento? Ho 54, menopausa da 5 anni, Peso 60 Kg. Altezza 157.Non ho familiari con diabete. La ringrazio per la risposta. Cordiali saluti.”

Irisina, la molecola che trasforma lo sport in salute

L’Irisina è un ormone, scoperto di recente dai ricercatori della Harvard Medical School, che viene prodotto dal muscolo scheletrico in grande quantità negli individui che fanno attività sportiva aiutando a dimagrire e ad apportare salute fisica (anche alle ossa). Uno studio italiano, coordinato dall’Università Statale di Milano ed appena pubblicato sulla rivista Journal of Diabetes Research ha evidenziato come questa molecola sia anche in grado abbassare il rischio di sviluppare malattie metaboliche aprendo di fatto la strada verso la ricerca di farmaci mirati: da qui ad esempio sarebbe possibile creare un medicinale capace di “replicare” i benefici dell’attività sportiva.

Diabete tipo 1, 6 cose da sapere

Cos’è il diabete di tipo 1? E quali differenze con quello di tipo 2? Quali le cause? Come si fa la diagnosi? Cerchiamo insieme di scoprire le cose essenziali da sapere riguardo questa patologia che colpisce essenzialmente già dall’infanzia (non a caso è nota anche come diabete giovanile.

Dolore al piede, 7 cause possibili

Il dolore al piede può essere causato da problemi molto diversi tra loro. Non è solo un trauma a poter creare disagio a questa parte del corpo; in alcuni casi il piede può fare male perché soffriamo di patologie specifiche che hanno, tra le possibili conseguenze, anche questa. Ecco 7 cause possibili di dolore al piede da prendere in considerazione.

Diabete tipo 1, sintomi

Il diabete di tipo 1 è una malattia cronica (cioè che non guarisce, ma si può tenere sotto controllo) dovuta ad una scarsa produzione di insulina da parte del pancreas. Poiché nella maggioranza dei casi il diabete di tipo 1 si sviluppa nell’infanzia, è noto anche come diabete giovanile. L’insulina è l’ormone che nell’organismo aiuta a convertire lo zucchero in energia. Quando il pancreas ne produce poco, gli zuccheri si accumulano nel sangue dando luogo alla glicemia alta e ad una serie di rischi pericolosi per l’organismo di chi ne è affetto se tale situazione non viene posta sotto controllo, attraverso la regolare somministrazione di insulina. Particolarmente importante sarà dunque riconoscere i sintomi di questa patologia al suo esordio.