Se il capo è incompetente, si rischia l’infarto

di Redazione 3

Allarme per il cuore dei lavoratori dipendenti che hanno a che fare da anni con datori di lavoro incompetenti.
A quanto risulta da una recente ricerca, infatti, un capo egoista, che fa sentire frustrati ed incapaci, non solo è una fonte di forte stress emotivo, ma provoca malattie cardiache e aumenta il rischio di essere colpiti da infarto.

Lo studio, effettuato da un gruppo di studiosi svedesi, ha preso in esame un campione di tremila lavoratori dipendenti, riscontrando nei soggetti con un datore di lavoro poco affabile probabilità maggiori di ammalarsi di patologie cardiache e di subire arresto del miocardio, con picchi compresi tra il 25 e il 64% rispetto ad un soggetto con rapporti di lavoro dipendente maggiormente distesi e gratificanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>