Home » LE ETA' DELLA SALUTE » La Salute degli Anziani » Scoperto il gene dell’invecchiamento precoce

Scoperto il gene dell’invecchiamento precoce

Con il passare degli anni si rimpiange sempre di più la forma fisica dei 20 anni, periodo in cui l’organismo raggiunge il suo apice e, man mano che il tempo passa si cerca di lottare contro l ‘ invecchiamento che, però è naturale ed inevitabile. Si tratta di un processo degenerativo che, a causa dell’accumulo di danni e tossine, genera un indebolimento generale dell’organismo che, così, risulta più vulnerabile a patologie e germi. Ciò non interessa solo il fisico, ma anche la mente dato che dopo i 50 anni scompaiono gradualmente il 5% dei neuroni.

A volte, però, questo processo può arrivare prima del previsto e, in questo caso, si parla di invecchiamento precoce. Grazie alle ricerche condotte dal team dell ’ Universita’ di Leicester e del King’s College di Londra, svolte in collaborazione con gli studiosi olandesi dell’Universita’  di Groningen, si è individuato il gene responsabile di questo fenomeno.

A causare un rapido processo degenerativo, anticipato anche di 4 anni, vi sarebbe il teloma, la parte che ricopre le estremità dei cromosomi considerati marker dell’ invecchiamento. Più precisamente sarebbe la lunghezza di queste sequenze ad accelerare l’invecchiamento, un fattore sicuramente genetico, ma che tuttavia viene influenzato anche da fattori esterni come  stress, fumo ed un’ alimentazione non corretta.

Nilesh Samani, dell’equipe dell’ Università di Londra, dichiara che, dopo aver effettuato ricerche e studi su 500mila varianti del gene Terc, responsabile dell’invecchiamento “le persone che trasportano specifiche varianti genetiche hanno telomeri piu’ brevi e sembrano biologicamente piu’ anziane”.

L‘età biologica di un individuo, ovverò quella reale del suo organismo e non legata all’aspetto estetico, sarebbe misurabile tramite un prelievo di sangue per misurare la lunghezza del teloma, una protezione che ricopre le estremità dei cromosomi del DNA.

Aver individuato la modifica genetica responsabile dell’invecchiamento precoce costituisce un passo importante per trovare un rimedio che consenta di decelerare questo processo.

Lascia un commento