Melanoma, casi in aumento: arrivano le linee guida

di Valentina Cervelli 0

Il melanoma è uno dei tumori della pelle più pericolosi e nel nostro paese si classifica al terzo posto tra le patologie cancerose per numero di nuovi casi nella fascia di età da 0 a 44 anni. Parliamo, infatti, di una media di circa 14 casi ogni 100mila abitanti. Si tratta di un tipo di cancro che colpisce anche in giovane età.  L’Agenas, Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, ha stilato delle linee guida da seguire per gestire questa malattia.

Questi “consigli” di comportamento sono stati creati da specialisti del settore per dare alle persone ed ai medici un protocollo comune di azione, il modo di stabilire una giusta gestione della malattia, che a causa di comportamenti errati e familiarità sta aumentando la sua presenza clinica nella vita degli italiani. Secondo il Coordinatore del documento, Bruno Rusticali, il manuale apre alle “acquisizioni più recenti” sul melanoma, fornendo all‘operatore sanitario informazioni e raccomandazioni serie e ponderate sulla patologia aiutandolo a scegliere il comportamento migliore da tenere per salvaguardare le persone a rischio e gestire quelle già malate.

Le linee guida, scaricabili in volume e documento formativo presso il sito dell’Agenas, sono suddivise in quattro gradi di raccomandazioni da seguire e diversi livelli di applicazioni terapeutiche.  La principale raccomandazione rimane però sempre quella di prevenire se possibile la comparsa di questo tumore prendendoci cura di noi stessi e della nostra pelle. Commenta Caterina Catricalà, Direttore del dipartimento di dermatologia oncologica del San Gallicano e del Melanoma Unit IFO e Responsabile scientifico del progetto :

Un controllo di routine da uno specialista è opportuno se esistono i fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo del melanoma in maniera indipendente e statisticamente significativa: numero dei nevi di un individuo, fototipo e pigmentazione cutanea, episodi di scottature durante l’infanzia e storia familiare o personale di melanoma. Il 10% dei casi di melanoma presenta familiarità. E’ quindi è importante lo studio dei geni coinvolti nell’insorgenza del melanoma cutaneo.

Le linee guida affrontano la malattia dal suo primo stadio e in merito ai diversi stati di salute della persona. Ogni procedura medica e chirurgica applicabile è spiegata esaurientemente con i rispettivi campi di applicazione e non manca una sezione che spiega alle donne come gestire il melanoma in gravidanza.

Agenas

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>