Giornata Nazionale Parkinson, presentate linee guida italiane

Si celebra oggi la Giornata Nazionale contro il Parkinson. Ed il focus italiano è concentrato tutto sul lancio delle linee guida in materia di logopedia per gli operatori sanitari. Affrontare questa malattia al meglio consente di migliorare sensibilmente la vita del paziente.

Conferenza Mondiale Aids: il punto sui farmaci e la prevenzione

In questi giorni si sta svolgendo in Malesia la Conferenza Mondiale sull’Aids, in occasione della quale saranno presentate le nuove linee guida globali sulla cura dell’Hiv, che tengono conto di tutte le novità scientifiche emerse negli ultimi anni nella ricerca sul virus responsabile della sindrome da immunodeficienza acquisita (Aids) e che sono  rivolte a tutti i gruppi di popolazione, nessuno escluso, senza differenze tra chi vive al nord e a chi al sud del mondo

Psoriasi, diagnosi precoce è importante

La psoriasi è una malattia dermatologica autoimmune che interessa almeno due milioni di persone nel nostro paese. Affinché ogni paziente possa essere curato adeguatamente l’Istituto superiore di Sanità ha varato delle nuove linee guida.

Melanoma, casi in aumento: arrivano le linee guida

Il melanoma è uno dei tumori della pelle più pericolosi e nel nostro paese si classifica al terzo posto tra le patologie cancerose per numero di nuovi casi nella fascia di età da 0 a 44 anni. Parliamo, infatti, di una media di circa 14 casi ogni 100mila abitanti. Si tratta di un tipo di cancro che colpisce anche in giovane età.  L’Agenas, Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, ha stilato delle linee guida da seguire per gestire questa malattia.

Hiv: Italia unico paese europeo con linee guida per Aids

L’Italia è l’unico stato europeo che può contare su delle linee guida in merito all’HIV. Si tratta di un grande traguardo, sottolineato dai medici e dagli esperti del settore riunitisi in questi giorni a Copenaghen per fare il punto della situazione sull’Aids come richiesto dall’Unione Europea. Nessuno stato comunitario può infatti già contare su documenti che regolamentino l’accesso al test ed alla terapia in caso di positività.

Quando chiamare il 118? Le linee guida del Ministero della Salute

Quando è necessario chiamare il 118? Ce lo spiegano le linee guida nate dalla collaborazione tra il Ministero della Salute e l’Agenas – Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, facente parte della Campagna informativa “Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza”. Si tratta di un primo documento ufficiale che punta ad aiutare il paziente nella corretta gestione della sua salute e del servizio sanitario pubblico.

Aids, preservativo: linee guida per l’utilizzo

La prevenzione dalle malattie sessualmente trasmissibili è lo strumento migliore per vivere bene il sesso e farlo a lungo. L’unico metodo contraccettivo che unisce la sicurezza dal contagio di malattie come l’Hiv alla possibilità di preservarsi anche da gravidanze indesiderate è il preservativo. Affinchè lo stesso funzioni in maniera adeguata è necessario utilizzarlo correttamente. Scopriamo insieme le linee guida proposte dall’Unaids, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’Aids.

BPCO: approvate le linee guida internazionali

Bronchite cronicatosse che non passa mai del tutto, presenza di catarro e fiatone. Un mix molto particolare che talvolta può rappresentare l’esistenza di una affezione da BPCO, broncopneumopatia cronica ostruttiva.  Riassumendo? Un disturbo respiratorio così diffuso che ha spinto all’approvazione di Linee Guida Internazionali da parte della Global Initiative for Chronic Obstructive Lung Disease.

Allergie bambini, aule più inquinate delle strade

In Italia si registra un boom di asma, eczema e rinite allergica. Ne soffre il 20% della popolazione. Le allergie incidono sempre più pesantemente soprattutto su bambini e adolescenti, con un incremento senza precedenti: pensate che l’asma, con il suo 10-11% di incidenza tra i giovanissimi, è la malattia cronica più diffusa nell’età dell’infanzia, insieme all’obesità. La rinite allergica affligge allo stato attuale il 35,2% dei bambini e le stime parlano di un 50% di soggetti pediatrici che ne soffrirà da qui al 2020.

Sotto accusa l’inquinamento atmosferico delle grandi città, non c’è alcun dubbio, la mancanza di spazi verdi che ossigenano gli ambienti di vita, ma anche e soprattutto l’aria che si respira a scuola, a sorpresa, ma neanche più di tanto, più inquinata delle strade.

Esami in gravidanza, amniocentesi solo per chi rischia

Novità sugli esami da effettuare durante la gravidanza fisiologica, non a rischio, arrivano dalla nuove linee guida messe a punto dagli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità e dal Centro per la valutazione dell’efficacia dell’assistenza sanitaria (Ceveas), su mandato del Ministero della Salute.

L’amniocentesi e la villocentesi per escludere la sindrome di Down non dovranno più essere offerti indistintamente alle donne con più di 35 anni ma solo alle gestanti risultate positive ad un test che valuta il rischio in base all’età, alla translucenza nucale e ad alcuni valori del sangue, tra cui la frazione beta libera di hCg e la proteina plasmatica A.
Questo per evitare che la gravidanza sia troppo medicalizzata, spiegano gli esperti, dal momento che si effettuano spesso troppi esami anche quando tutto procede bene ed in assenza di fattori di rischio predisponenti.

Gravidanza: linee guida ministeriali per un parto sicuro

Il Ministero della Salute ha preparato una serie di linee guida per una gravidanza serena ed un parto fisiologico o cesareo sicuro.

SI tratta di un protocollo suddiviso in 10 consigli attraverso il quale il Ministero, di concerto con  l’Istituto Superiore di Sanità ed il Centro per la valutazione della efficacia dell’assistenza sanitaria mette un punto sui comportamenti da seguire da parte delle strutture sanitarie in caso di pazienti gravide.

Ristorazione ospedaliera, approvate linee guida contro malnutrizione dei pazienti

Malnutrizione negli ospedali, un problema concreto, che accresce il numero e la durata dei ricoveri, rallenta il percorso di guarigione, rende ancora più spiacevole la degenza e grava sul Servizio Sanitario Nazionale, facendo finire nella pattumeria migliaia e migliaia di pasti ogni giorno.

Un passo in avanti verso la risoluzione della spinosa questione è stato compiuto in questi giorni dalla Conferenza Stato-Regioni che ha approvato le Linee di indirizzo nazionale per la Ristorazione ospedaliera e assistenziale, che erano state stilate dagli esperti del Ministero della Salute.