Dolore al ginocchio e risonanza magnetica, ortopedico risponde

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
Sono un uomo di 40 anni e alla domenica vado a correre, circa 10km. A dicembre mi si è gonfiato un pò il ginocchio cosi ho smesso di andare a correre. Mentre correvo sentivo come una pressione sotto la rotula. Dopo un mese il fastidio diminuiva ma molto lentamente così ho fatto una risonanza con il seguente esito:esame eseguito su apparecchiatura delicata a basso campo, con sequenze multiplanari variamente pesate. Normale morfologia ed intensità di segnale dei segmenti ossei in esame:non focolai di edema. ……

 

 

……Nei limiti di normail menisco esterno. Menisco interno assottigliato a livello del corno posteriore con aspetto disomogeneo, con componente globurale iperintensa che coinvolge la superficie articolare inferiore come da lesione parcellare, su base degenerativa. Non lesioni a carico di legamenti crociati e collaterali. Non alterazioni significative a carico del tendine del quadricipite femorale. IL tendine rotuleo in sede di inserzione prossimale sul versante mediale è ispessito ed iperintenso con edema dei tessuti molli circostanti, come da entesite. Nei limiti di norma l’articolazione femoro-rotulea. Minima falda di versamento liquido articolare. Libero il cavo popliteo. Per lavoro stò in piedi circa 10 ore al giorno. Quale problema ha il ginocchio? Rimedi? Posso riprendere la corsa? Grazie

Specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport
Tipo di Problema risonanza magnetica ginocchio

Risponde il professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia e traumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica:
Per contatti diretti: [email protected] o al cellulare 338/5665050

Egr.Sig Mirko,ha una problematica doppia collegata ai soggetti che praticano la corsa: la RMN che ha eseguito le dice che ha sia una meniscopatia sia una tendinopatia rotulea. Senta un ortopedico che visitandola le potrà consigliare se deve fare solo un trattamento conservativo oppure no. Saluti F.bizzarri

 

>> Leggi tutte le risposte del Dottor Francesco Bizzarri

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>