Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Vaccini » Influenza, il Ministero della Salute raccomanda il vaccino anticipato

Influenza, il Ministero della Salute raccomanda il vaccino anticipato

Sarà anche finito l’allarme per l’influenza suina, ma intanto per non ripetere il panico dello scorso anno, il Ministero della Salute raccomanda di anticipare la vaccinazione contro l’influenza stagionale classica.

[E’] completamente modificato il quadro epidemiologico dell’influenza nel nostro Paese, osservato negli ultimi 10 anni di sorveglianza Influnet, in quanto ha visto l’insorgenza di un picco epidemico, di casi e di decessi, nel mese ottobre-novembre, in un periodo dell’anno in cui normalmente non si osserva la circolazione sostenuta dei virus dell’influenza stagionale […] La scarsa circolazione di altri virus influenzali stagionali (virus B e A/H3N2) nei mesi successivi, pone alcune importanti questioni relative a cosa potrebbe verificarsi nella prossima stagione e nelle successive.

Con queste parole il Ministero vuol spiegare un concetto facilmente riassumibile: prima ci si vaccina, meno casi ci saranno di influenza stagionale, e di conseguenza si spera in un minor numero di tutte le condizioni ad essa collegabili. Tra queste ci potrà essere anche l’influenza A H1N1, che si calcola possa raggiungere, insieme alla stagionale, un massimo di 5 milioni di italiani durante il prossimo inverno. Per questo il consiglio è di iniziare con i vaccini sin dal 1° ottobre e non aspettare oltre il 31 dello stesso mese.

Lascia un commento