Home » MEDICINA DELL'ALIMENTAZIONE » Alimentazione e prevenzione » Mangiare al pc significa mangiare di più

Mangiare al pc significa mangiare di più

Gli schermi, sia quelli della televisione che del computer, non fanno bene all’alimentazione. Lo ha dimostrato uno studio dell’Università di Bristol (Gran Bretagna) che ha dimostrato come una persona che mangia di fronte ad uno schermo non si rende conto di ciò che mangia, e finisce con l’immettere nel proprio corpo più calorie del necessario.

La dimostrazione è avvenuta con un esperimento molto semplice. Il team coordinato dal prof. Jeff Brunstrom ha presentato un vassoio pieno di ogni tipo di cibo a 44 volontari, la metà di essi era impegnata in un solitario al pc, e l’altra metà non faceva nessuna attività.

Alla fine dell’esperimento, i ricercatori hanno dimostrato che le persone che erano di fronte allo schermo avevano mangiato mediamente 250 calorie in più, soprattutto dolci, rispetto agli altri. Questo avviene perché, secondo il prof. Brunstrom, davanti allo schermo ci concentriamo sulle immagini, diminuisce la nostra capacità di rilevare la sazietà, e mangiamo più del necessario.

[Fonte: Newsfood]

Lascia un commento